Cronaca Santa Croce Camerina 04/12/2014 15:38 Notizia letta: 7310 volte

Veronica ha lasciato il sacchetto della spazzatura in direzione del Mulino

Casualità
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-12-2014/1417703951-0-veronica-ha-lasciato-il-sacchetto-della-spazzatura-in-direzione-del-mulino.jpg&size=889x500c0

Santa Croce Camerina - Il sacchetto della spazzatura.

Un particolare all'apparenza irrilevante, e invece una sorta di spia inconscia. 

Dove ha gettato il sacchetto della spazzatura Veronica Panarello?

Non vicino casa, nè vicino scuola.

Nè vicino al Castello di Donnafugata, dove sarebbe andata a tenere il corso di cucina col Bimby.

Ma in direzione del Mulino Vecchio. 

Nel primo interrogatorio la donna racconta che «dopo aver accompagnato» il figlio di 4 anni, alla ludoteca, «sono andata al Castello di Donnafugata, dove sono rimasta fino a mezzogiorno».

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1510733031-3-citroen.jpg

Nel secondo interrogatorio Veronica corregge il tiro: «Lasciato il piccolo sono tornata a casa per sbrigare delle faccende domestiche. Alle 9.15 sono uscita di casa e sono andata al Castello di Donnafugata, dove sono rimasta fino alle 11.45».

Nel primo verbale Veronica non fa cenno al sacchetto della spazzatura, nel secondo si ricorda di questo oggetto di cui si doveva disfare. 

La donna conferisce l'immondizia in un cassonetto piuttosto vicino al luogo dove è stato trovato il corpo di Loris e in direzione opposta rispetto alla scuola.

Una casualità. 

La mamma ha raccontato che Loris marinava la scuola, ma non è vero

Sabato, giorno della scomparsa di Loris, Veronica rilascia un'intervista al Giornale: "Era un bambino che dava subito confidenza a tutti, aveva fiducia in tutti, era solito fare fughe da scuola, a volta frequentava i ragazzi più grandi". I familiari e le maestre lo raccontano invece come un bambino timido, chiuso, diffidente, che non sarebbe mai andato con uno sconosciuto. E che la scuola non l'ha mai marinata.

Dall'inizio dell'anno, ha dimostrato il dirigente scolastico, con i registri in mano, solo due assenze e mai un ritardo all'ingresso delle lezioni. 

Redazione