Attualità Pozzallo

231 mila euro per la messa in sicurezza del porto di Pozzallo

L'annuncio dell'on. Ragusa

Pozzallo - “Sembra alquanto evidente che è iniziato un nuovo corso. Che ci deve portare a trarre ricadute importanti per la crescita del nostro territorio”. L’on. Orazio Ragusa commenta in questi termini la firma apposta sul decreto dirigenziale n. 3203 con cui l’assessorato regionale alle Infrastrutture ha stanziato la somma di 231.000 euro per il porto di Pozzallo. Somma che sarà spesa per garantire maggiore sicurezza all’infrastruttura e che sarà destinata all’effettuazione di tutta una serie di lavori di miglioramento. In particolare, il Dds contempla la realizzazione di opere urgenti per la manutenzione ordinaria di impianti tecnologici e delle relative strutture di contenimento all’interno del porto. “Una notizia – aggiunge ancora l’on. Ragusa – che arriva a distanza di poche ore dal vertice tenuto a Palermo in cui, sotto la spinta del sottoscritto, abbiamo cercato di avviare un nuovo sistema di collaborazione, creando una serie di rapporti in rete tra uffici periferici, in questo caso il Genio civile di Ragusa, e sede centrale dell’assessorato palermitano per raggiungere obiettivi di un certo spessore. Il fatto che a distanza di pochissimo tempo sia già arrivato questo primo risultato ci consente di inaugurare nel modo migliore il tentativo con cui abbiamo in mente di rilanciare la dotazione infrastrutturale dell’area iblea. E’ una scommessa che ci siamo intestati, con la collaborazione del Comune di Pozzallo che ci sta seguendo in questo percorso avendo preso parte anche al vertice di Palermo, e che vogliamo portare avanti per la crescita e lo sviluppo di tutto il nostro territorio. E, soprattutto, per assicurare maggiore sicurezza a tutti gli operatori portuali che da tempo attendevano delle risposte. Questo è il primo passo. Occorre ringraziare l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pizzo, per la sollecita risposta che ha fornito dopo che abbiamo posto il problema. Tra l’altro tutto ciò accade alla vigilia di una settimana cruciale per il futuro del porto, la prossima, nel corso della quale sono previsti due sopralluoghi: uno dello stesso assessore regionale con il contrammiraglio della Capitaneria di Porto di Catania per verificare la possibilità tecnica dell’attracco delle navi da crociera; l’altro con i tecnici dell’assessorato regionale e del Genio civile di Ragusa, che si recheranno in Comune, per avviare il percorso che porterà alla redazione degli elaborati progettuali per la messa in sicurezza del porto che ci consentiranno di intercettare i fondi della Programmazione regionale”.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif