Sport Ragusa 07/12/2014 15:48 Notizia letta: 1271 volte

Vola la Pegaso under 17

Basket
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-12-2014/vola-la-pegaso-under-17-500.jpg

Ragusa - Dopo la secca vittoria ottenuta in quel di Priolo la Pègaso Ragusa ottiene altri due successi contro altrettante pretendenti alla conquista del primo posto nella classifica finale del campionato Under 17.

Pur priva di ben tre dei suoi migliori atleti la formazione ragusana espugna di misura il campo dell’Aretusa Siracusa (57-59) al termine di una partita che ha regalato ai tanti tifosi accorsi al parquet dell’Akradina tante emozioni e un gioco spumeggiante espresso da entrambe le formazioni. Primi due quarti all’insegna dell’equilibrio e le due squadre vanno al riposo con la formazione ospite in vantaggio di appena due lunghezze (26-28). Al rientro in campo l’Aretusa di coach Carlo Costa spinge forte sull’acceleratore e chiude la terza frazione di gioco con un buon margine di vantaggio nei confronti degli avversari (50-40) che non sembrano più in grado di reggere il confronto. Ma il duo coach Gebbia – Dimartino riescono a dare carica ai loro cestisti che entrano in campo nell’ultimo quarto decisi a vendere cara la pelle e a dimostrare che anche senza uomini importanti si può riuscire a fare qualcosa di buono. Nei soli dieci minuti finali gli ospiti infliggono ai Siracusani un passivo di 12 punti e riescono a ribaltare l’esito di una partita che sembrava ormai scontata avviarsi in favore dell’Aretusa. Migliori in campo per la Pégaso Ragusa Roberto Chessari (15 punti), Giuseppe Antoci (12) e Biagio Meli (10).
Il giorno successivo si gioca l’atteso derby cittadino contro i favoriti cugini della Nova Virtus. Tra le fila della Pègaso, che deve fare a meno di Vanacore ancora infortunato e Longo indisponibile, rientra Ianelli che, seppur ancora frastornato dalla febbre di cui è stato vittima nei giorni scorsi, riesce a dare il suo valido contributo. La partita si gioca in modo molto agonistico e a farne le spese è il bel gioco che si vede solamente a tratti. La vittoria in un derby è una posta in palio troppo alta. Solo il primo quarto si chiude in perfetta parità (11), nel secondo i cestisti della Pégaso riescono ad allungare e chiudono in vantaggio sul punteggio di 24 a 16. Nella terza frazione di gara la stanchezza accumulata nella partita del giorno precedente si fa sentire e la Nova Virtus ne approfitta per rientrare in gioco e si porta ad una sola lunghezza di svantaggio (44-43). Solamente un ultimo quarto di partita giocato con il cuore e con la voglia di vincere consente ai ragazzi della Pégaso di conquistare la terza vittoria consecutiva (64-52) e di condurre, a sorpresa, la classifica generale a punteggio pieno. Tra i protagonisti ancora Giuseppe Antoci (16 punti) e Roberto Chessari (11).

Redazione