Appuntamenti Ragusa

Natale a Ibla

I presepi

Ragusa - Presepi realizzati con semplici noccioline, o con tappi di sughero, o ancora con cannucce, cortecce, vetro. Perfino con ortaggi o strati di zucchero. Presepi dentro una valigia, perfettamente richiudibile, o in una grande pagnotta o addirittura all’interno di un ombrello.

E che dire del presepe di conchiglie dentro un acquario? La manifestazione “Natale a Ibla”, che si è inaugurata ieri pomeriggio nel quartiere barocco di Ragusa Ibla, propone decine e decine di differenti natività creando un percorso lungo cui perdersi per scoprire da un lato la “via dei presepi” e dall’altro la bellezza di monumenti, chiese e palazzi divenuti patrimonio dell’Umanità. Approfittando del lungo fine settimana dell’Immacolata, sono già numerosi i turisti, soprattutto siciliani ma anche provenienti dal resto d’Italia, che hanno utilizzato la possibilità di ricevere lo sconto del 20% con la promozione “Destinazione Ibla”. Alberghi, affittacamere, case vacanze e bed & breakfast di Ragusa Ibla concedono lo sconto ai turisti che soggiornano almeno tre notti durante tutto il periodo natalizio e fino all’11 gennaio, quando si concluderà la manifestazione promossa dal centro commerciale naturale Antica Ibla in sinergia con il Comune di Ragusa - Assessorato Cultura e Spettacoli, il supporto della Banca Agricola Popolare di Ragusa, di Interspar e di vari sponsor privati. Un primo cartellone di eventi natalizi, inseriti nel Natale Barocco, per lanciare l’attenzione su Ragusa Ibla. “Alcuni dei presepi che presentiamo – spiega Santi Tiralosi, presidente del ccn Antica Ibla – sono stati realizzati direttamente dagli studenti della città che hanno aderito al concorso lanciato dall’associazione Genius. A loro è stato richiesto di esprimere creativamente la natività e lo hanno fatto realizzando presepi bellissimi, frutto di fantasia, passione e inventiva. Hanno usato in molti casi materiali riciclati rilanciando dunque un messaggio di rispetto dell’ambiente. A questi presepi si aggiungono quelli dei collezionisti privati, alcuni dei quali con personaggi che si muovono, e quelli monumentali nelle chiese”. La mostra dei mini presepi si trova all’interno della chiesa di San Filippo Neri e a contribuire all’allestimento ha partecipato anche il dott. Andrea Ottaviano, storico locale. All’inaugurazione sono intervenute Marisa Simonelli, presidente di Genius e l’assessore comunale alla Cultura, Stefania Campo. “Da Ragusa Ibla iniziano le nostre manifestazioni programmate per il Natale – ha detto la rappresentante del Comune – proprio perché immaginiamo il quartiere barocco come un presepe a cielo aperto. La sua particolare orografia consente di perdersi nella scoperta di vicoli suggestivi. Una scoperta che si accompagna alla visita ai tanti presepi, sia di privati che all’interno delle chiese, allestiti in occasione del Natale”. Non solo presepi per “Natale a Ibla”. Sono stati infatti programmati eventi, concerti, rappresentazioni teatrali oltre al simpatico angolo di Babbo Natale e i suoi elfi che assieme ai magici suonatori fanno la felicità dei più piccoli. Ci sono inoltre le iniziative culturali come le mostre “Il filo sottile” di Daniele Cascone e “Visita interiora terrae” di Federico Tisa entrambe fruibili all’interno dello storico Palazzo Cosentini. Dal prossimo fine settimana “Natale a Ibla” si arricchisce anche di un’altra iniziativa. Partirà infatti la prima edizione del “mercatino di Natale” a cura dell’associazione Ingegn'Arti (Artigianato e Opere dell'ingegno). Sarà attivo tutti i sabati (dalle 16 alle 20) e tutte le domeniche (dalle 10 alle 22) del mese di dicembre e nel primo fine settimana di gennaio, oltre al giorno dell’Epifania. Un ulteriore incentivo per venire a scoprire Ragusa Ibla in famiglia mentre per i più piccoli saranno attivi dei laboratori didattici e alcuni momenti di animazione. Tra le attrazioni particolari vanno segnalati il museo del tesoro di San Giorgio aperto tutti i giorni (orari 9,30 – 12,30 e 16 – 18,30), il maestoso presepe monumentale realizzato dal maestro Giuseppe Criscione nella chiesa del Signore Trovato (orari 10 – 13 e 16 – 22), la collezione di presepi del mondo aperta nei festivi (dalle 16 alle 20) nei pressi della chiesa di Santa Maria delle Scale. Sabato prossimo sarà inaugurato anche il presepe di sabbia.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif