Cronaca Vittoria 03/01/2015 09:42 Notizia letta: 2425 volte

Falso allarme bomba a Vittoria

Al alvoro gli artificieri
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-01-2015/1420274572-0-falso-allarme-bomba-a-vittoria.jpg&size=755x500c0

Vittoria - Dopo ore con il fiato sospeso la città ha potuto tirare un sospiro di sollievo: nessuna bomba era stata infatti sistemata in Piazza Italia. L'allarme era stato dato ieri sera da un passante che aveva sentito un ticchettio vicino ad una Renault Scenic. Un fatto quasi irrilevante, ma che ha insospettito l'uomo perché l'auto è di proprietà della stessa ditta che, due anni fa, subì un attentato intimidatorio. Nel febbraio del 2013, infatti, quando una bomba esplose intorno alle 3della notte sventrando la saracinesca della rivendita di autoricambi e danneggiando le auto in sosta ed altri esercizi commerciali vicini. Dalle indagini successive emerse che l'attentato non era legato né alla criminalità organizzata né al racket delle estorsioni, ma ad un fatto personale.
L'allarme è scattato intorno alle ore 21,30 ed è rientrato solo a notte fonda quando sul posto sono intervenuti gli artificieri della Polizia ed i Vigili del Fuoco. Dagli accertamenti è infatti emerso che a provocare lo strano ticchettio era solo il relè che attiva l'indicatore della freccia, il quale si era bloccato e continuava a fare rumore. Nel frattempo, per precauzione, gli agenti avevano transennato la zona ed informato i residenti che erano stati fatti evacuare per scongiurare ogni pericolo.

Redazione