Attualità Modica 06/01/2015 17:37 Notizia letta: 2155 volte

Come una nuvola in calzoni

Con una mostra di Gianni Mania
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-01-2015/1420562341-0-come-una-nuvola-in-calzoni.jpg&size=730x500c0

Modica - Il giorno 4 gennaio 2015, alle ore 20.30, nella Chiesa di S. Anna del “Liceo Convitto” di Modica, sempre in riferimento al progetto “Selfie _Time. Modica in autoscatto”, inaugurato dall’Ente per il triennio 2014 – 2017, si è tenuta la pièce “Come una nuvola in calzoni” di Alessandro Romano e Andrea Iozzia e l’istallazione foto-sonora “Intus_Ode” di Gianni Mania. Una sinergia di immagini, parole e musica, che hanno trascinato il folto pubblico di giovani ed adulti in un viaggio metaforico all’interno e all’esterno della Sicilia, intesa sia secondo gli stereotipi correnti nell’immaginario collettivo, sia nella sua più contemporanea fisionomia: terra di sole e sangue, di violenza e poesia, di Mafia e gelsomini d’arancio, di sbarchi ed emigrazione, di religione e folklore, di cucina e narrazione, di compromessi e lotte. Dal portatore di cero della festa di S. Alfio a Trecastagni, colto dal fotografo Gianni Mania in un momento di mistico raccoglimento, attorniato da giaculatorie e candele portate in voto al santo, all’Ulisse siciliano errante di Alessandro Romano che ha condotto la sua traversata reale e simbolica dall’altare maggiore della Chiesa di S. Anna ai tralicci metallici che imbragano e sostengono la volta della navata stessa. Un pellegrinaggio di proteste e invocazioni, che si sono scambiati i ruoli, catturando l’animo dei presenti con la loro interpellazione sociale pressante e commovente, in quanto destinata ad una profonda presa di coscienza personale ai fini di una partecipazione individuale e collettiva autentica e non di facciata.
L’istallazione fotografica di Gianni Mania sarà fruibile da parte del pubblico ancora per le prossime due settimane.

Redazione