Appuntamenti Catania 12/01/2015 12:56 Notizia letta: 4863 volte

Trenta residenze artistiche In Sicilia

In aprile
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-01-2015/1421063805-0-trenta-residenze-artistiche-a-catania.jpg&size=667x500c0

Catania - Artista, diciotto anni compiuti, residenza in uno dei Paesi dell’Unione Europea o del bacino Mediterraneo, buona conoscenza scritta e parlata della lingua inglese, livello base di italiano.
Sono i requisiti per candidarsi, entro il prossimo 6 febbraio 2015, al progetto “Artist in Residence” promosso all’interno del progetto I ART – Polo Diffuso per le Identità e l’Arte Contemporanea in Sicilia. Il bando è online sul sito www.i-art.it. Trenta gli artisti che saranno selezionati da un’apposita commissione e che, nel mese di aprile 2015, vivranno l’esperienza della “Residenza d’artista” in uno dei comuni siciliani partner del progetto. E’ qui che, durante il loro soggiorno, i trenta artisti produrranno opere che, ispirate al genius loci e al tesoro di beni materiali e immateriali di cui è ricca la Sicilia, resteranno patrimonio del paese. Le discipline ammesse sono: pittura, scultura, arti tattili e design, fotografia e arti audiovisive, musica e composizioni sonore.
I ART – progetto finanziato con la Linea di Intervento 3.1.3.3. del PO FESR 2007/2013 – nasce come un movimento artistico che, attraverso le forme ibride, innovative e plurali delle arti contemporanee, vuole esplorare e restituire nuovo valore alle identità locali: quel microcosmo di saperi, memorie e tradizioni millenarie che rappresentano l’unicum di ogni piccola comunità siciliana. Ideato e diretto dall’associazione I World, vede capofila il Comune di Catania e coinvolgerà con eventi e manifestazioni dedicate alle arti contemporanee quasi 100 comuni siciliani di tutte le nove province: da Favignana a Salina, da Modica a Castelbuono, da Caltabellotta a Vizzini e Misterbianco. Un progetto, quello di I ART, che di fatto sarà un propulsore di azioni concrete per il rilancio culturale ed economico attraverso interventi mirati alla valorizzazione alla promozione del territorio e del suo immenso patrimonio di arte, natura, artigianato e tradizioni orali. Fra i partner anche associazioni e cooperative culturali della Sicilia orientale e occidentale che, selezionate con un bando pubblico nel 2010, avranno il compito di produrre spettacoli ed eventi legati al tema della reinterpretazione, in chiave artistica contemporanea, delle identità siciliane e che saranno l’ossatura del grande Festival I ART in programma in tutta la regione nel 2015.

Redazione