Attualità Ragusa 19/01/2015 19:45 Notizia letta: 4563 volte

Nicoletta La Terra è Coco Chanel

Con la Compagnia dei Masnadieri
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-01-2015/nicoletta-la-terra-e-coco-chanel-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-01-2015/1421693379-1-nicoletta-la-terra-e-coco-chanel.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-01-2015/nicoletta-la-terra-e-coco-chanel-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-01-2015/1421693379-1-nicoletta-la-terra-e-coco-chanel.jpg

Ragusa - Una donna dallo straordinario fascino, capace di influenzare ancora oggi con il suo ricordo lo stile delle donne di tutto il mondo. Una donna lei stessa sinonimo di stile, che ha vissuto una vita intensa e combattuta, tra amori, misteri, delusioni, gioie e dolori percorrendo le due guerre che in quegli anni distruggevano l'Europa.

Nicoletta La Terra è stata una straordinaria Coco Chanel questo fine settimana al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, affiancata sul palco da Giovanni Carta e Marco Usai.

La Compagnia dei Masnadieri ha portato in scena "Coco Chanel. Il profumo del mistero", in doppia replica, sabato e domenica, registrando per entrambe le giornate il tutto esaurito. Una rappresentazione coinvolgente ed appassionata, che ripercorre le fasi salienti della donna che ha cambiato il concetto di eleganza e di lusso, rispondendo alle costrizioni e alla pomposità della Belle Epoque con la semplicità e con la comodità dei suoi abiti, donando dinamicità alla figura della donna, non più un manichino costretto all'interno di rigidi corpetti. Tra i dialoghi con il caro nipote, le indecisioni con gli amanti, Coco viene dipinta nella sua veste di donna, nell'intimità delle sue insicurezze. Lo spettacolo biografico scritto e diretto da Massimo Roberto Beato offre, tra quotidiano e onirico, un viaggio suggestivo nel mondo segreto e misterioso di Gabrielle Chanel. Sul palco frammenti di passato si mescoleranno al presente, un presente contaminato anche dai principali avvenimenti storici che hanno segnato la vita di Chanel, tra cui le due Grandi Guerre. La rappresentazione ripercorre la vita della stilista fino al 1971, anno della sua morte, presentando al pubblico ibleo la Gabrielle che si è sempre nascosta dietro il personaggio pubblico, discusso e chiacchierato di Coco, grandissima personalità del panorama della moda mondiale. In scena tre personaggi, tra cui il nipote di Chanel, André Palasse, e un uomo misterioso, che sulla scena ha vestito i panni di tutti gli uomini più importanti della vita della stilista, ma che soltanto alla fine dello spettacolo si è rivelato allo spettatore come figura emblematica, proiezione, nella mente di Chanel, di una figura a lei cara e cercata ossessivamente in tutti gli uomini della sua vita. Prossimo appuntamento al Teatro Donnafugata con uno dei più grandi maestri di commedia dell'arte, apprezzato in tutto il mondo. Per la prima volta a Ragusa, il 21 e il 22 febbraio ci sarà Antonio Fava che andrà in scena insieme a Cecilia Di Donato in "Vita morte e resurrezione di Pulcinella". La stagione teatrale, con la direzione artistica di Vicky e Costanza Di Quattro e la consulenza artistica di Carlo Ferreri, è realizzata con il supporto del Senato, della Camera di Commercio di Ragusa, della Banca Agricola Popolare di Ragusa e di altre aziende private per la cultura. Info e prenotazioni al 338.4805550, 333.9443802, 339.2912245, oppure sul sito web www.teatrodonnafugata.it.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg