Lettere in redazione Ragusa 24/01/2015 01:21 Notizia letta: 3307 volte

Pozzi Irminio, mai uno sversamento di petrolio

Parla la società con capitali texani
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-01-2015/1422058933-0-pozzi-irminio-mai-uno-sversamento-di-petrolio.jpg&size=750x500c0

Ragusa - Irminio Srl intende precisare alcuni aspetti riguardanti la ricerca e la produzione di idrocarburi in provincia di Ragusa:

L’iter autorizzativo del progetto dei nuovi pozzi esplorativi a Buglia Sottana è iniziato nel 2008. Il progetto è stato attentamente vagliato da tutti gli organismi competenti e preposti, che ne hanno dato parere favorevole sia dal punto di vista della localizzazione sia per quanto riguarda gli impatti ambientali, ritenuti minimali. Irminio si rimette pertanto alle decisioni degli organismi competenti, che hanno agito secondo la legge.

Il progetto è stato presentato, discusso e approfondito con l’allora Assessore all’Ambiente del Comune di Ragusa, oggi rappresentante di Legambiente Ragusa, il quale non aveva espresso alcuna critica particolare. Aspetti critici evidenziati da Legambiente in queste settimane sono stati a suo tempo discussi in maniera approfondita.

Intendiamo sfatare la leggenda che vedrebbe tutta la provincia di Ragusa (o ancor di più la Sicilia) interessata dalle perforazioni petrolifere che invaderebbero, in questo modo il territorio. Le concessioni per la ricerca degli idrocarburi riguardano spesso porzioni estese di territorio, all’interno delle quali viene individuata una piccola zona – all’incirca della dimensione di un campo di calcio – dove si procede all’effettiva ricerca del gas o del petrolio, e alla loro successiva eventuale estrazione. Ogni concessione vede la presenza di una, al massimo due, postazioni per l’estrazione degli idrocarburi. Per cui una porzione minimale rispetto all’estensione della concessione.

Da quando Irminio srl è sul territorio (oltre 30 anni) nella valle dell’Irminio non si è mai verificato uno sversamento di idrocarburi imputabile alla società. Oggi le tecnologie di protezione dell’ambiente sono all’avanguardia e non sono minimamente comparabili a quelle degli anni ’50 del secolo scorso. E anzi sono meno invasive di quanto lo fossero all’epoca.

Irminio Srl