Attualità Ragusa 30/01/2015 14:24 Notizia letta: 3210 volte

La Sicilia e la città di Ragusa tra le mete preferite dai bikers

Luoghi da scoprire
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-01-2015/la-sicilia-e-la-citta-di-ragusa-tra-le-mete-preferite-dai-bikers-500.jpg

Ragusa - La Sicilia è diventata negli anni uno dei territori preferiti dai bikers, lasciato il percorso autostradale le provinciali e le statali diventa un tracciato ideale per scoprire l'isola in modo differente, tra colline e valli, immersi in colori mediterranei e profumi esclusivi che solo i bikers possono notare. E tra le varie mete suggerire dai bikers in Sicilia non può mancare Ragusa, meta spesso non classica ma da segnare in un percorso a due ruote.

Infatti come ben sappiamo a Ragusa e nel ragusano le strade sono “sali e scendi” nulla di meglio per i bikers, una cittadina suggestiva tutta da visitare, con le sue chiese, il suo centro storico, i suoi panorami, un angolo di Sicilia poco noto ai più, ma importante da conoscere, anche perchè sembra di essere dentro un libro di Camilleri.

La maggior parte delle guide turistiche consigliano di percorrere a piedi il centro storico con le sue viuzze ed i suoi vicoli, la sera o al tramonto così come all'alba per cogliere e percepirne colori e profumi e magari dedicarsi a qualche scatto come “fuori dal tempo”. Il cuore pulsante di Ragusa infatti è proprio il centro storico Ragusa Hybla, costruito in modo particolare nella parte collinare della città, uno skyline senza pari con una marea di tetti addossati, interrotti dalla particolarità locale dei palazzi in stile barocco siciliano. Ed è qui in questo particolare centro storico che la fantasia di Camilleri e la maestria dei registi de Il Commissario Montalbano hanno creato Vigata.

Una tappa imperdibile per i bikers è il Giardino Ibleo situato a ridosso del centro storico dove si possono osservare gli scavi dell'antica città di Hybla da cui il quartiere trae il nome, e dove, come riporta questo articolo apparso su www.corrierediragusa.it, a Dicembre si è svolta la benedizione dei caschi e delle moto, con il motoraduno annuale in Piazza Duomo che ha visto il coinvolgimento di più di un centinaio di bikers. Sempre secondo le pereferenze della maggioranza dei bikers, per chi ama l'avventura è obbligatoria una tappa a Punta Secca, dove ci si sentirà dentro alla scenografia de Il Commissario Montalbano, mentre per i centauri che invece amano il mare una ecco una tappa a Pozzallo.

Se si affronta un viaggio su due ruote, come sanno i bikers, è però necessario essere ben equipaggiati. Come? Casco omologato d'ordinanza necessario per essere un perfetto centauro rispettoso di sé e del Codice della Strada, una tuta da motociclista in pelle o in tessuto tecnico, consigliata specie se il viaggio in Sicilia lo si prepara per l'estate, guanti leggeri per l'estate, mentre per l'inverno meglio imbottiti ed antipioggia. Necessario poi il collare idrorepellente, ottima protezione per il collo sia d'estate che nelle altre stagioni dell'anno, immancabile il paraschiena, e le giuste protezione a gomiti e ginocchia. Nella scelta dell'equipaggiamento è necessario acquistare indumenti sicuri e a norma. Il bagaglio poi deve essere minimo e sopratutto equilibrato sulla moto.

Una vacanza in moto, in Sicilia, a Ragusa, come in ogni altra parte del mondo, non è un gioco da ragazzi, è quindi necessario rispettare tutte le norme di sicurezza per sé stessi e per gli altri, con estrema attenzione poi ai limiti imposti dal Codice della Strada.

Seguendo le regole per la sicurezza ed i vari itinerari proposti dalla Sicilia, ecco che per i bikers italiani e stranieri si apre la possibilità di un'esperienza unica in una terra dal sapore antico, un viaggio che rappresenta una meta ideale per chi cerca panorami mozzafiato ed una storia da raccontare.

Foto tute moto concessa da www.outletmoto.eu/tute-moto-divisibili-pelle-C1050.htm

Redazione