Attualità Modica 10/02/2015 15:31 Notizia letta: 2729 volte

Consegnati i lavori di un’area di ammassamento

Di Protezione civile
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-02-2015/1423578771-0-consegnati-i-lavori-di-unarea-di-ammassamento.jpg&size=804x500c0

Modica - Atto di consegna, stamani, nei locali della direzione della ex Artgest dei lavori di realizzazione dell’area di ammassamento di Protezione Civile che sorgerà nella zona artigianale di c.da Michelica.
Un’area che accoglierà i soccorritori, i materiali e i servizi della Protezione Civile.
Presenti il sindaco, Ignazio Abbate, gli assessori all’urbanistica, Giorgio Belluardo, alle manutenzioni, Pietro Lorefice e il consigliere comunale, Piero Covato, e il geom Enzo Terranova responsabile della protezione civile comunale, per la Protezione Civile l’ing. Carmelo Vicari, Rup del progetto, gli architetti a supporto del Rup, Gabriella Pioggia e Giovanni Ciavorella nonché il rappresentante della “Ded Group” di Riesi, Calogero D’Auria, impresa aggiudicataria i lavori.
Il progetto totale prevede un importo di 584mila euro, quello contrattuale di circa 300milaeuro.
Saranno realizzati un capannone in cemento armato di 320 metri quadri, dotati di pannelli fotovoltaici per una produzione di 8 kilowatt.
L’area complessiva è di 5mila metri quadrati dove saranno allocate 29 tende capaci di ospitare sino ad otto soccorritori, una cucina da campo e una mensa.
I fondi di finanziamento sono quelli del PO FERS 2007/2013.
“Un’opera fondamentale per la città, commenta il sindaco Ignazio Abbate, in quanto l’area di ammassamento costituisce presidio indispensabile e funzionale per i soccorritori in caso di allerta della Protezione Civile. Ringrazio il gruppo di progettazione della Protezione Civile, coordinato dal dirigente dr. Nello Lo Monaco, per il lavoro certosino sin qui svolto.
Il luogo dove è stato individuato il sito è strategico perché collegato con importanti assi viari. I lavori dovranno essere completati entro 120 giorni dalla consegna e questo ci consentirà di avere l’opera pronta entro l’estate”.

Redazione