Attualità Sanremo 10/02/2015 16:28 Notizia letta: 4023 volte

Sanremo, Ragusa tifa Giovanni Caccamo

Gareggia nella sezione giovani
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-02-2015/1423582186-0-sanremo-ragusa-tifa-giovanni-caccamo.jpg&size=750x500c0

Ragusa - Il passato di Giovanni Caccamo, classe 1990, nativo di Modica, ragusano d'adozione, si intreccia con quello di tanti ragazzi che dopo il liceo lasciano la propria piccola città per raggiungere la metropoli per studiare. La storia di Giovanni però inizia a distinguersi già nel viaggio di andata perché da Modica, insieme a lui, parte alla volta di Milano anche il pianoforte verticale a muro Schulze Pollmann, la seconda anima, particolarmente ingombrate, del neo iscritto alla facoltà di architettura. L’anima che gli ha cambiato la vita dettando melodie e parole che hanno dato il via alla sua carriera di cantautore.

Il pianoforte è il compagno di Giovanni, il giovane cantautore ha avuto la brillante idea di farsi conoscere in un circuito creato dal passaparola grazie a una serie di concerti privati tenuti a casa di chiunque avesse un pianoforte e promossi via Facebook. Il Live At Home tour l’ha portato ad esibirsi a domicilio in tutta Europa in pochi mesi e, grazie al suo carattere estroverso, a promuovere la sua musica fino ad essere notato da Caterina Caselli, che ne ha intuito la forte vena creativa.

Giovanni Caccamo non è solo una delle Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2015 ma si presenta firmando anche il brano di Malika Ayane e pubblicando il 12 febbraio il suo album di esordio, Qui Per Te, 11 canzoni prodotte da Daniele Luppi, arrangiatore eccellente e patito di strumenti antiquati (per l’album “Rome” prodotto insieme a Danger Mouse ha documentato la ricerca di strumenti nelle rigatterie romane, scovando pezzi unici poi utilizzati in quell’album).
L’incontro tra i due si concretizza in un album ricco di contrasti e di variazioni, alternando brani dalla matrice più elettronica come “Oltre L’Estasi” a suoni minimali e temi introspettivi come in “Satelliti Nell’Aria”, brano che Giovanni ha scritto in memoria del padre scomparso qualche anno fa e in cui presta la voce un altro importante incontro degli ultimi anni: Franco Battiato.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif