Cronaca Modica 14/02/2015 01:47 Notizia letta: 4773 volte

Rapina alla farmacia del Dente

La farmacia è dotata di telecamere
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-02-2015/rapina-alla-farmacia-del-dente-500.jpg

Modica - Ha atteso l’orario di chiusura, probabilmente monitorando dall’esterno la farmacia da depredare. Poi, quando si è assicurato che all’interno non vi fosse nessun cliente a parte la titolare della farmacia, ha fatto ingresso risoluto, ha spaventato la farmacista e ha rubato il denaro che vi era nel registratore di cassa.
La rapina è stata messa a segno giovedì sera ai danni della farmacia del popoloso quartiere Dente. Il rapinatore aveva il volto travisato da una sciarpa e da un cappello entrambi in pile, quindi sarebbe irriconoscibile. Stando alle prime testimonianze rese dalla farmacista agli investigatori della polizia che, appena allertati della rapina, sono intervenuti sul posto dando avvio a una caccia all’uomo, il rapinatore sembra avesse un accento locale. È questa l’impressione che ne ha avuto la donna.
Non si esclude che qualche residente possa averlo visto mentre attendeva fuori dalla farmacia il momento giusto per entrare in azione. È per questo che, chiunque abbia visto qualcosa che gli è apparso inusuale rispetto agli altri giorni, persino qualcosa che all’apparenza sembri poco importante, può anzi deve rivolgersi alla polizia del Commissariato di Modica. Saranno gli investigatori, poi, a decidere se si tratti di elementi utili ai fini dell’indagine.
La farmacia è dotata di telecamere di videosorveglianza. Le immagini, che hanno immortalato il rapinatore in azione mentre intima alla farmacista di aprire il registratore di cassa e preleva tutto il denaro che vi era contenuto, sono già state acquisite dagli inquirenti e potrebbero fungere da valido aiuto per una celere individuazione del malvivente.
Non si sa quale direzione abbia preso una volta uscito col bottino, il cui importo è ancora in via di quantificazione. L’uomo potrebbe avere avuto un complice a fare da palo e aiutarlo nella fuga, ma potrebbe anche essere fuggito a piedi per qualche viuzza del quartiere dove potrebbe avere parcheggiato un mezzo da utilizzare per la fuga.
Era da qualche anno che le farmacie di Modica non venivano prese di mira. Le ultime erano state depredate da pregiudicati catanesi specializzati in rapine in trasferta. Si erano spostati da Catania in territorio di Modica proprio per mettere a segno i colpi. Un modus operandi collaudato dai malviventi anche per compiere rapine lampo nel Nord Italia e poi fare rientro a Catania. Questi pregiudicati sono ormai stati individuati e assicurati alla giustizia.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif