Sport Ragusa

L'Erea espugnala piscina dei Cappuccini


Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 623
A Messina

Ragusa - Mercoledì 11 Febbraio si è svolta, alla piscina dei Cappuccini a Messina, la quarta partita del campionato d'eccellenza Under 15 tra l'Ossidiana e la Pol. Erea.

Partita estenuante per i giocatori ed entusiasmante per i numerosi spettatori. Al secondo minuto del primo dei quattro tempi da 8 minuti l'Ossidiana va in vantaggio facendo temere alla squadra ragusana l'ennesima sconfitta in un campo che è sempre stato ostile. Dopo due interminabili minuti di azioni contrastanti i sette ragazzi guidati dall'allenatore Alessio Nifosì riescono a trovare la giusta tattica di gioco dando l'opportunità all'ala destra Federico Battaglia di caricare il potente braccio sinistro e con un preciso tiro di spiazzare il portiere messinese centrando la porta e raggiungendo il pareggio. Dura poco l'illusione e dopo soli quaranta secondi ( due azioni ) la squadra di casa ritorna in vantaggio. Ma la squadra iblea mantiene la giusta lucidità, grazie agli indispensabili consigli di Nifosì , e prima con l'ala sinistra Matteo Di Giacomo e poco dopo con Federico Battaglia, l'Erea si porta in un vantaggio che dura il tempo di un'azione e l'Ossidiana nuovamente riaggancia il pareggio. Il primo tempo si conclude 3 a 3. E' nel secondo tempo che la squadra di Nifosì da il meglio segnando ben cinque gol ( Di Giacomo 2, Battaglia 2 e Ravallo 1 ) contro i tre della squadra di casa. Finisce 6 a 8. Il terzo tempo è solo un avanti e rivieni dei giocatori in un campo di gara lungo trenta metri e largo venticinque. Nessuna delle due squadre, nonostante l'energie profuse, riesce a centrare lo specchio della porta ed il parziale rimane invariato. Gli atleti di entrambe le squadre sono ormai senza energie e l'allenatore ibleo si vede costretto ad utilizzare il minuto a disposizione facendo recuperare gli atleti in modo attivo e rinunciando agli ultimi consigli. Nel quarto tempo la squadra di casa riapre la partita al secondo minuto segnando il settimo punto e portandosi ad una sola lunghezza dagli atleti ragusani. Fino all'ultimo minuto non succede nulla di eclatante fino a quando viene servito Matteo Di giacomo che dagli otto metri con orgoglio e tanta volontà si erge fuori dall'acqua fino al bacino e con un diagonale potentissimo trafigge prima la difesa avversaria ed infine l'estremo difensore segnando il gol decisivo. Sembra essere finita la partita ma a ventitre secondi dalla fine un assurdo errore della giuria costringe l'arbitro a dare un rigore alla squadra di casa che realizza e li riporta a meno uno dagli ospiti. Per non rischiare Nifosì ordina ai propri ragazzi di tenere la palla a tutti i costi e senza falli per gli ultimi diciassette secondi. I ragazzi eseguono disciplinatamente e la partita si conclude 8 a 9 per l'Erea. Il Vice Presidente Prof. Alessandro Ciaceri commenta: " Una partita indimenticabile sia per una vittoria importantissima che ci porta al terzo posto nella classifica generale di questo difficile campionato d'eccellenza sia perchè è la prima volta che l'Erea vince in questa piscina, la grandezza della vasca a cui non siamo abituati e gli spazi così ampi intorno mettono a dura prova i nostri ragazzi sia sotto il profilo fisico che tattico. Oggi abbiamo dimostrato, grazie ad una squadra affiatata e motivata ed a un allenatore che fino ad oggi è stato impeccabile, che possiamo ancora crescere e aspirare ad obiettivi più importanti . Negli ultimi due anni abbiamo già vinto la serie D e l'Under 15, abbiamo dimostrato che nonostante ci sia una sola squadra in tutta la provincia e solo 40 atleti abbiamo raggiunto ottimi livelli di preparazione, ma non siamo ancora soddisfatti".
Domenica a Catania contro la Pol. Acese giocherà l'Under 17 che al momento è al primo posto nel girone 2.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif