Attualità Ragusa 23/02/2015 13:46 Notizia letta: 1965 volte

I cannoli dell'amore, a Ragusa

Di Maurizio Nicastro
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-02-2015/1424684876-0-i-cannoli-dell-amore-a-ragusa.jpg&size=742x500c0

Ragusa - Un’altra serata di applausi. Ancora un entusiastico successo per il teatro amatoriale portato in scena al Piccolo della Badia. Sabato sera è toccato al “fuori rassegna” della compagnia delle Ortiche, che hanno proposto “I cannoli dell’amore”, intrattenere il pubblico con una serie di trovate umoristiche capaci di scatenare applausi a ripetizione. Nell’ambito di “Ragusa ride”, la kermesse che finora sta riscuotendo una notevole attenzione, la pièce scritta e diretta da Maurizio Nicastro, già portata in scena da numerose compagnie amatoriali su tutto il territorio nazionale, è stata presentata nella versione rieditata per porre maggiore cura nella sicilianizzazione di alcuni personaggi. La trama racconta di Mario, interpretato da Gianpaolo Bentivegna, che, giovane vedovo, non si dà pace per la scomparsa della moglie Lucia a causa di un’avaria all’aereo durante un volo sulla Mongolia. La madre, Donna Virginia, già trascorsi parecchi anni, per risolvere i problemi economici cerca di convincere il figlio a sposare la cugina Emma, danarosa e da sempre innamorata di Mario, restio all’idea. Donna Virginia, quindi, interpretata da Ida Fisichella, si vede costretta a fare ricorso a delle pillole dai poteri sorprendenti per spronare le reazioni di Mario, anche attraverso il ricorso ai cannoli di una famosa pasticceria. Ma, a questo punto, il diavolo ci mette la coda. Infatti, il maggiordomo Amilcare, la cameriera Ginetta, l’accompagnatore della moglie rediviva il principe Cho-Un-Khan, il maresciallo La Guardo e la stessa Donna Virginia rimarranno vittime inconsapevoli di cannoli e pillole. Le situazioni comiche alternate a gags trascinanti per fare raggiungere, alla fine, ad ognuno dei personaggi, la propria meta, inattesa o inaspettata, hanno caratterizzato la fase conclusiva della commedia tra l’entusiastico consenso del numeroso pubblico. “E’ stata ancora una volta – dice Nicastro che è anche direttore artistico del cartellone “Ragusa Ride” – una rappresentazione che ci ha regalato grandi soddisfazioni perché abbiamo visto gli spettatori ridere di gusto. E quando si ottiene questo obiettivo significa che abbiamo interpretato al meglio lo spirito di ciò che volevamo fare. Tra l’altro, ora ci stiamo preparando per un’altra speciale rappresentazione che vedrà in scena, domenica 1 marzo, sempre al Piccolo della Badia, la compagnia “Il Belvedere” di Catania con “Casa Campagna”, una commedia dialettale brillante di Fabio Jacobello. Una commedia davvero speciale con interpreti di notevole spessore”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg