Attualità Ragusa 24/02/2015 10:27 Notizia letta: 4608 volte

Il film con Salma Hayek girato a Ragusa al Festival di Cannes

"Tale of tales"
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-02-2015/il-film-con-salma-hayek-girato-a-ragusa-al-festival-di-cannes-500.png
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-02-2015/1424771218-1-il-film-con-salma-hayek-girato-a-ragusa-al-festival-di-cannes.jpg&size=462x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-02-2015/1424771218-2-il-film-con-salma-hayek-girato-a-ragusa-al-festival-di-cannes.jpg&size=767x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-02-2015/il-film-con-salma-hayek-girato-a-ragusa-al-festival-di-cannes-100.png
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-02-2015/1424771218-1-il-film-con-salma-hayek-girato-a-ragusa-al-festival-di-cannes.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-02-2015/1424771218-2-il-film-con-salma-hayek-girato-a-ragusa-al-festival-di-cannes.jpg

Ragusa - “Il racconto dei racconti”, il film di Matteo Garrone, girato in parte negli iblei, con Vincent Cassel e Salma Hayek, sarà presentato al Festival di Cannes, il più internazionale e forse prestigioso appuntamento cinematografico mondiale.
Il lungometraggio, prodotto dalla Archimede Srl e da Rai Cinema, la società di Garrone, è stato in parte girato al castello di Donnafugata. 
Il film, nel cui cast figurano l'attrice americana Salma Hayek e Vincent Cassel, è liberamente tratto da “Lo cunto de li cunti” di Gianbattista Basile, autore napoletano del XVII secolo.
Il regista, firma tra le massime del cinema d'autore contemporaneo (tra i suoi successi, "L'imbalsamatore", vincitore del David di Donatello, "Primo amore", "Gomorra", ispirato al best seller di Saviano e vincitore del Grand Prix di Cannes, poi la superba invenzione di "Reality", ancora trionfante a Cannes), ha ambientato in provincia una parte delle riprese del suo nuovo film, "Tale of tales". 

Il contributo di Basile risiede nella matrice letteraria del film, il celebre "Pentamerone", declamato da Benedetto Croce come "il più bel libro italiano barocco", conosciuto pure col titolo di "Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de' peccerille". Cinquanta fiabe, narrate da dieci anziane donne, in cinque giorni, in dialogo libero col Decameron boccaccesco.
Garrone lo ‘continua', profumando il Castello di Donnafugata di nebbie felliniane.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg