Appuntamenti Giarratana 13/03/2015 15:11 Notizia letta: 3231 volte

San Giuseppe a Giarratana

Dal 14 marzo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-03-2015/1426255923-0-san-giuseppe-a-giarratana.jpg&size=493x500c0

Giarratana - Prende il via domani, sabato 14 marzo, con il tradizionale rito della discesa del simulacro di San Giuseppe dall’altare maggiore, a cui parteciperanno numerosi fedeli, il periodo dei solenni festeggiamenti in onore del Patriarca che a Giarratana si prolunga sino al 22. Nella parrocchia Maria Santissima Annunziata e San Giuseppe si respira già l’aria speciale di un significativo momento spirituale così come non manca di sottolineare il parroco, don Riccardo Bocchieri. “San Giuseppe, per la comunità dei fedeli di Giarratana – afferma – rappresenta uno dei momenti più intensi, a livello religioso, che non manca di calamitare l’attenzione non solo dei residenti ma anche di quanti, originari della Perla degli Iblei, pur essendosi trasferiti altrove, non perdono l’occasione di cogliere questo momento per ritornare nella cittadina che ha dato loro i natali. E’ una fase molto sentita della vita cittadina e per questo motivo stiamo cercando di prepararci nel modo migliore”. Non è un caso che don Bocchieri abbia scelto le parole del Papa emerito Benedetto XVI per lanciare un significativo messaggio ai fedeli in occasione dei suddetti festeggiamenti. “Nel corso di un Angelus – afferma don Bocchieri rifacendosi a quanto spiegato dal pontefice emerito – Papa Benedetto ci ha spiegato che il silenzio di Giuseppe, uomo giusto, e l’esempio di Maria, che custodiva ogni cosa nel suo cuore, ci fanno entrare nel mistero pieno di fede e di umanità della Santa Famiglia. Ecco perché l’augurio che rivolgiamo alle nostre famiglie cristiane è di vivere alla presenza di Dio con lo stesso amore e con la stessa gioia della famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe”. Domani la prima giornata dei momenti religiosi dedicati a San Giuseppe. Alle 17,15 ci sarà la recita del Santissimo Rosario, la coroncina e il canto delle litanie del Patriarca. Alle 18 la celebrazione eucaristica con la benedizione dei portatori del fercolo e al termine, come detto, la discesa del simulacro dall’altare maggiore tra le manifestazioni d’entusiasmo dei fedeli. La festa liturgica di San Giuseppe, naturalmente, si terrà giovedì 19 marzo e in quell’occasione è in programma una celebrazione eucaristica con la presenza dei papà. Inoltre, la festa esterna del Patriarca è fissata per domenica 22 marzo con le due processioni esterne.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg