Attualità Ragusa 17/03/2015 00:09 Notizia letta: 2518 volte

Una strada di Ragusa intitolata a Laila

Aveva 29 anni
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-03-2015/1426547437-0-una-strada-di-ragusa-intitolata-a-laila.jpg&size=867x500c0

Ragusa - Una via cittadina da intitolare a Laila Busacca, giovane ragusana prematuramente scomparsa nel gennaio dello scorso anno a soli 29 anni, i cui organi furono donati per volontà dei genitori. E' quanto si evince da una delibera di Giunta apporvata venerdi scorso. L'intitolazione potrà avvenire solo dopo l'autorizzazione da parte della Prefettura. Alla ragusana prematuramente scomparsa verrà intitolata l'attuale via denominata 520, nella periferia Ovest della città.

“L'esempio straordinario dei genitori di Laila – afferma il sindaco, Federico Piccitto – che in un momento così terribile come la morte di un figlio, sono riusciti a dare alla nostra comunità, va sottolineato e valorizzato come merita. L'intitolazione di una via cittadina alla nostra giovane e sfortunata concittadina, non è quindi solo un atto dovuto, ma un importante messaggio di sensibilizzazione a sostegno della donazione degli organi”. Il presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Iacono, a questo proposito dichiara : "Ringrazio il Sindaco per la sensibilità dimostrata ancora una volta e nell'avere, prontamente, accolto la mia richiesta. Da un evento drammatico e tragico è nata una nuova vita per cinque persone. Sono certo che Laila, prima di salire in cielo abbia voluto dare un messaggio di amore, altruismo e generosità civica. L’intitolazione di una via è un piccolissimo riconoscimento ma ha un altissimo valore simbolico, etico e civico teso ad affermare che la donazione è un dovere morale e sociale e sono contento che Ragusa, anche in questo, da una sua testimonianza".

Redazione