Cronaca Tunisi 18/03/2015 19:03 Notizia letta: 7565 volte

Famiglia di Scicli nella Tunisi insanguinata

Stanno tutti bene
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-03-2015/1426701879-0-famiglia-di-scicli-nella-tunisi-insanguinata.jpg&size=833x500c0

Tunisi - Nella Tunisi insanguinata dalla strage dei terroristi c’è anche una famiglia di sciclitani, partita sulla nave Fascinosa di Costa Crociere . Dalle prime sommarie informazioni, sembra che che stiano tutti bene.

Due di loro si sono già messi in contatto con la Valair: sono scampati all’attacco di oggi al Museo del Bardo di Tunisi per una coincidenza fortuita legata ad una banale indisposizione.

Dalla Valair fanno sapere che «al momento né Costa Crociere né l’Unità di crisi della Farnesina sono in grado di stilare buna prima lista dei passeggeri sbarcati e successivamente reimbarcati nella nave. È attualmente in corso la compilazione della lista ufficiale. Dai primi contatti avuti ci risulta - continuano dalla Valair - che nessuno dei nostri passeggeri sia stato coinvolto nei fatti del museo del Bardo».

Il comandante della Costa è il pozzallese Ignazio Giardina

E' il pozzallese Ignazio Giardina il comandante della Costa Fascinosa, ora a Tunisi, da dove sono sbarcati stamane anche turisti italiani nelle ore dell’attentato terroristico nel museo Bardo.

34 anni di navigazione: si è imbarcato su Costa Fascinosa a fine gennaio ed è previsto che sbarchi il 28 aprile, riporta l’Agi. “Sappiamo quanto sapete voi. Mi è apparso tranquillo e mi ha detto di non preoccuparmi e che la situazione sulla nave è sotto controllo”, ha detto la moglie che avrebbe sentito il marito telefonicamente.

Redazione