Cronaca Modica 21/03/2015 20:27 Notizia letta: 1860 volte

Il marocchino intemperante semina panico a Modica

E' quello che ha rotto la videosorveglianza
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-03-2015/il-marocchino-intemperante-semina-panico-a-modica-500.jpg

Modica - Seconda notte brava per il 21enne marocchino A.D.A., residente da tempo a Modica con i genitori. In poco meno di un mese ha collezionato la seconda denuncia per avere creato scompigli in centro storico. Ieri notte, alle 2.30, si è recato in un noto pub del centro storico di Modica e, forse in preda ai fumi dell’alcol o per gli effetti da assunzione di sostanza stupefacente, ha iniziato a smanettare sul computer del pub, pensando di potere fare come se fosse a casa sua.
A nulla è valso l’invito di un dipendente del locale ad allontanarsi dal pc. Il 21enne si è indisposto, ha gettato una bottiglia a terra e ha aggredito il dipendente, ferendolo per fortuna in maniera non grave. Ha messo il locale a soqquadro e ha danneggiato anche il finestrino di un’auto parcheggiata fuori dal locale, in piazza Matteotti.
Nel frattempo sono arrivati polizia e carabinieri. Nel tentativo di bloccare il 21enne, un poliziotto è rimasto leggermente ferito. Sia lui che il dipendente del locale hanno dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari del Pronto soccorso dell’ospedale “Maggiore” di Modica. Poi il 21enne è stato finalmente bloccato.
È stato deferito in stato di libertà per i reati di danneggiamento, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Un mese fa si era avventato contro le telecamere di videosorveglianza appena installate nel quartiere San Paolo, adiacente a piazza Matteotti, danneggiandone cinque e se l’era cavata con la denuncia a piede libero per i reati di danneggiamento aggravato e vilipendio, viste le offese rivolte contro la nazione italiana. Tuttora risulta incensurato, per cui non si poteva andare oltre alla denuncia.

Valentina Raffa