Attualità Scicli 27/03/2015 20:47 Notizia letta: 1707 volte

Il varietà di Peppe Arezzo al Teatro Italia

Il Quartetto Cetra, Studio Uno, Don Lurio
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-03-2015/1427485671-0-il-varieta-di-peppe-arezzo-al-teatro-italia.jpg&size=667x500c0

Scicli - Ieri sera 26 marzo al Teatro Italia di Scicli, alla presenza del Governatore Elio Garozzo e del Luogotenente Governare Giancarlo Bellina, è andata in scena la seconda serata della Stagione Teatrale Kiwanis club Scicli.
Il "Varietà" dell'Ensemble di Peppe Arezzo è stato uno Spettacolo veramente degno di questo nome.
Con arrangiamenti moderni, propri del Maestro Arezzo, si son riproposti brani gloriosi del migliore Varietà italiano, è stato come viaggiare a ritroso nel tempo, si rivedevano con gli occhi della memoria: il Quartetto Cetra, Studio Uno, Don Lurio ecc.
Emanuela Curcio con le ballerine della sua scuola, ha saputo riproporre con coreografie originali, costruire l'humus nel quale poggiava il Varietà.
Massimo Leggio ha partecipato con i suoi monologhi, le sue improvvisazioni,  cui Peppe Arezzo, coinvolgendo pure Carlo Cattaneo, ottimo sassofonista, ha dato il suo apporto come spalla. 
Una nota di merito si deve darla al terzetto di bravissimi cantanti: Giulia Casamichele, Alessia Licitra e Lorenzo Licitra.
Si aveva la sensazione di assistere a uno Spettacolo in cui i primi a divertirsi erano quelli che calcavano il Palcoscenico.
Un ultimo elogio lo merita un altro componente della famiglia Arezzo, il giovane Nico, bravo chitarrista che ha accompagnato il padre e Massimo Leggio nel loro "Canto malinconico".

Redazione