Attualità Ragusa 02/04/2015 20:04 Notizia letta: 1551 volte

Università, Cartabellotta: indietro non si torna

E' in scadenza di mandato
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-04-2015/universita-cartabellotta-indietro-non-si-torna-500.jpg

Ragusa - Il commissario straordinario Dario Cartabellotta, in scadenza di mandato, a meno che non vi sia una ulteriore proroga che dovrà determinare l’Assemblea Regionale Siciliana, nella conferenza stampa che ha tenuto oggi per un bilancio della sua breve gestione si è soffermato sulle azioni messe in campo in questi tre mesi di attività.
Sulla vicenda consorzio universitario è stato chiaro. “Al mio arrivo la Provincia era fuori dal Consorzio Universitario ma accettando l’invito del nuovo presidente del Cui ho promosso un incontro con i sindaci e la deputazione regionale per verificare le possibilità di un rilancio del Consorzio ed ho deliberato un atto di indirizzo per un possibile rientro nel Consorzio. Un atto condizionato all’ingresso di nuovi soci, alla chiusura del contenzioso con la Provincia, ad una rigida politica di ‘spending review’. Di queste tre condizioni nessuna è stata portata a termine e il compito e l’iniziativa politica non possono essere caricate a questo Commissario. Chiarito questo va anche detto che l’attuale quadro normativo-finanziario della Provincia non consente alcun atto amministrativo di revoca del recesso. C’è una legge che deve essere approvata per la costituzione dei Liberi Consorzi Comunali, non abbiamo al momento alcuna comunicazione sui trasferimenti regionali e secondo la programmazione degli uffici per chiudere il bilancio 2015 sono necessari 6,7 milioni di euro. Di fronte a questi scenari, mi sembra pleonastico aggiungere qualcosa”.
Durante la conferenza stampa, Cartabellotta si è soffermato sulle azioni portate avanti in questi tre mesi di gestione commissariale privilegiando l’impiego dei fondi ex Insicem per l’incentivazione del rotte per l’aeroporto di Comiso, nonché i fondi ai consorzi di impresa per azioni di promozione del territorio per la partecipazione ad Expo e in ultimo la destinazione dei fondi per le aziende. “Un’azione di promozione del territorio – ha detto Cartabellotta – tenendo conto della vivacità imprenditoriale di questa provincia che ancora una volta mi ha confermato affetto e spirito di iniziativa”.

Redazione