Economia Credito 03/04/2015 17:40 Notizia letta: 2162 volte

Agricoltura: ConfeserFidi punta su fondi Jeremie

Per dare aiuto alle imprese
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-04-2015/1428075647-0-agricoltura-confeserfidi-punta-su-fondi-jeremie.jpg&size=750x500c0

Scicli -  ConfeserFidi si rivolge alle numerose imprese agricole, risorsa fondamentale dell’economia e della produttività siciliana, con nuovi strumenti d’investimento di respiro internazionale.
Il Consorzio leader nel mercato, intermediario finanziario vigilato ed iscritto dalla Banca d’Italia nell’apposito elenco di cui all’art. 107, offre una nuova spinta alla ripresa economica puntando in particolar modo sui Fondi Jeremie, risorsa gestita dal Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) per conto della Regione Siciliana che contribuisce a sostenere ciascun finanziamento. L’agevolazione rivolta alla trasformazione dei prodotti agricoli consiste nella concessione alle imprese di finanziamenti costituiti per il 50% da Fondi JEREMIE da rimborsare a tasso zero e per il 50% da fondi ConfeserFidi in virtù della propria autonomia gestionale di fondi riconosciuta con attività e capitale meritori.
“Nonostante il settore agricolo nazionale stia attraversando un periodo di grande difficoltà legato in primo luogo all’andamento negativo dei mercati delle nostre principali produzioni – afferma l’Amministratore Delegato di Confeserfidi Bartolo Mililli – le nostre aziende stanno fortunatamente reagendo con grande determinazione, mettendo in campo il proprio patrimonio di competenza e di esperienza. E’ questa un’occasione unica per le aziende agricole che scelgono di investire ed accrescere la propria competitività ed un rapporto proficuo con il sistema creditizio è fondamentale per cogliere questa opportunità, così come per affrontare la sfida dell’internazionalizzazione, a fronte della sempre maggiore rilevanza che i mercati esteri rivestono per il nostro settore agroalimentare”.
“Si tratta di uno strumento di finanziamento – continua Bartolo Mililli - agile, flessibile e veloce nei tempi di erogazione. La nostra struttura ha un’organizzazione di agenti sul territorio in grado di offrire il massimo sostegno. E’ un ulteriore segnale di come Confeserfidi mantenga fede al suo ruolo di Banca del territorio sostenendo le piccole imprese che hanno maggiormente risentito della crisi economica in questi anni.
Confeserfidi, unitamente al suo sistema di relazioni con gli operatori economici del territorio, persegue da molti anni ormai un significativo programma di supporto alle PMI, avendo strutturato da tempo un apposito programma di prodotti e servizi per rispondere efficacemente alle esigenze peculiari del settore, integrandovi nuove interessanti soluzioni riguardanti, in particolare, l’operatività con l’estero”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg