Lettere in redazione Scicli 05/04/2015 19:45 Notizia letta: 2167 volte

La carriola, i detriti, la discarica abusiva

Storie di ordinaria inciviltà
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-04-2015/1428255949-0-la-carriola-i-detriti-la-discarica-abusiva.jpg&size=667x500c0

Scicli - Gentile redazione di Ragusanews,

scrivo per denunciare quanto è accaduto sotto i miei occhi il 2 aprile mattina. In pieno giorno, intorno alle 11,30, un muratore si è diretto nel tratto del torrente Modica-Scicli che incrocia via Valverde e, dopo una rapida occhiata, ha riversato il contenuto della sua carriola - detriti edili – sull’argine del fiume. Fatto ciò, ha risalito la via per far ritorno al cantiere. Al mio rimprovero “Signore, guardi che questa non è una discarica”, il muratore ha risposto dicendo che aveva “solo” tre carriole e che il suo principale gli aveva detto di buttare lì i rifiuti perché altrimenti avrebbe dovuto pagare il camion per portarli a smaltire correttamente. E questo non è un caso isolato ma una scena che si ripete frequentemente sia nel torrente in questione che in tanti altri siti di discarica abusiva nel territorio sciclitano. Dal canto mio, vedo questi gesti di inciviltà come un ostacolo allo sviluppo della città e alla sua vivibilità. Non sono poi rari i casi di turisti che, parallelamente all’ammirazione delle bellezze di Scicli, rimangono basiti di fronte alle condizioni di trascuratezza del territorio.
Occorre, a mio avviso, una maggiore vigilanza nei luoghi più colpiti, magari attraverso telecamere, come si sta facendo in molti siti campani per contrastare il fenomeno. Basti pensare, ad esempio, ai vantaggi che avrebbe avuto un monitoraggio alla Chiesa di S. Matteo, dove ignoti, poco dopo l’atteso – e controverso – restauro, hanno compiuto atti vandalici, rimanendo impuniti. Certo in tempo di crisi l’acquisto di telecamere potrebbe sembrare una spesa in più ma è altrettanto certo che l’investimento verrebbe presto recuperato, sia per via delle multe derivanti sia per via dei minori costi di bonifica del territorio/restauro dei siti culturali che dovrebbero essere effettuati.

Lettera firmata
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg