Appuntamenti Scicli 07/04/2015 12:16 Notizia letta: 2113 volte

Patanè e Burgio in concerto a Scicli

Giovedì 9 aprile 2015 - h 20:30
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-04-2015/patane-e-burgio-in-concerto-a-scicli-500.jpg

Scicli - La vocalist catanese Stefania Patanè, voce di interesse nel panorama jazz nazionale, dallo stile personale e riconoscibile, giovedì 9 aprile al Quore Matto di Scicli incontra “musicalmente” Seby Burgio, giovane pianista siracusano di grandissimo talento, che in pochi anni ha ricevuto notevoli consensi, suonando con la maggior parte dei grandi nomi del jazz italiano.
Il duo propone una personale interpretazione di composizioni jazz e brasiliane, in un continuo interplay carico di intensa partecipazione emotiva.

Stefania Patanè ha sviluppato uno stile riconoscibile e personale nell'intento di coniugare il background della tradizione del jazz e della bossa nova a forme più moderne di linguaggio ed espressione vocale.
Nata e cresciuta a Catania, vive attualmente a Roma. E' leader di diverse formazioni e collabora con musicisti di alto livello nella scena jazz nazionale, come Roberto Tarenzi, Luca Mannutza, Andrea Pozza, Nicola Angelucci, Paolo Recchia, Enrico Bracco, Francesco Puglisi, Andrea Beneventano, Daniele Mencarelli, il giovane talento Seby Burgio e molti altri ancora. Ha pubblicato nel 2013 l’album d’esordio, “Even Not 4” per la Wide Sound Records.
Collabora stabilmente, nell’ambito di corsi e seminari, con Bob Stoloff, didatta di scat e improvvisazione vocale noto a livello mondiale. Svolge un'intensa attività didattica presso conservatori, accademie e festival jazz (Roma, Napoli, Reggio Calabria, Catania, Palermo), in qualità di docente di canto jazz ed esperta di tecnica vocale (EVT Certified Master Teacher). Assiste e traduce inoltre Norma Winstone, Kurt Elling, Michele Hendrics, Rhiannon, Roger Treece e Joey Blake nel corso di vari workshop e festival jazz.

Classe 1989, Seby Burgio inizia a studiare a soli 4 anni. Sin da giovane vince svariati concorsi di musica classica (Pedara '98, Solarino '98, Ispica '99, Barcellona pozzo di gotto '99...ecc ecc). Ben presto inizia a studiare piano jazz e nel 2008 al premio internazionale Massimo Urbani, il discografico Paolo Piangiarelli gli produce il suo primo disco (GIANT STEPS) registrato in trio con Massimo Morriconi e Massimo Manzi.
Partecipa ai seminari di Umbria Jazz 2006, Umbria Jazz 2008, St. Louis 2011 e vince diversi concorsi jazz italiani fra cui Vittoria Jazz Award, premio Chiccho Bettinardi, premio Enzo Randisi, premio Enzo Zannelli, premio Lelio Luttazzi, premio Barga Jazz, premio della critica all’Eeuropean Jazz Contest, premio Pippo Ardini, premio Baronissi Jazz, premio Corrado Maranci, premio Città di Filadelfia, premio Paolo Randazzo, premio Amigdala Music Talent, premio Luca Flores, alcuni dei quali conquistati insieme al suo trio Urban Fabula. Nel 2012 si diploma in Pianoforte Classico presso il conservatorio A. Corelli di Messina sotto la guida del professore Riccardo Motta.

Fra i musicisti con cui ha collaborato sono da citare Fabio Concato, Larry James Ray, Paolo Belli, Fabrizio Bosso, Enrico Rava, Rosario Giuliani, Barbara Casini, Xavier Jirotto, Maurizio Giammarco, Max Ionata, Giovanni Amato, Steve Grossman, Marco Panascia, Alfredo Paixao, Dario Deidda, Gegè Telesforo e molti altri ancora.

Redazione