Appuntamenti Ragusa 08/04/2015 11:07 Notizia letta: 1768 volte

Le 500 a Comiso in mostra a Ragusa

Dall'11 aprile
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-04-2015/1428484133-0-le-500-a-comiso-in-mostra-a-ragusa.jpg&size=743x500c0

Ragusa - “La verità è che dove mi metti e metti, faccio davvero la mia bella figura”. Parola di una delle icone che più hanno segnato la storia del design nel secolo scorso, il Novecento. Una icona che ha un tale fascino da rendere bene non solo sulla strada ma anche all’interno di una cornice. Stiamo parlando della Fiat 500 creata da Dante Giacosa, nelle sue innumerevoli versioni, e della mostra ideata dal Fiat 500 Club Italia di Comiso di cui è fiduciario locale Biagio Iacono. Una kermesse espositiva che prende spunto dal calendario fotografico realizzato dal professionista Enzo Giummarra e che ha come soggetto principale la Fiat 500 incastonata nello splendido e monumentale scenario della città di Comiso cantata da Bufalino e raffigurata da Fiume. Un accostamento che potrebbe sembrare quasi eretico e che invece fa emergere, in tavole fotografiche realizzate per l’occasione con speciali accorgimenti e con un’attenta lavorazione, tutto il fascino di automobili che hanno rappresentato e continuano a rappresentare un simbolo non solo per gli appassionati delle quattroruote ma anche per chi ama il gusto del bello. Ancora più particolari, questi scatti, proprio perché calati nello scenario di una città che non ha bisogno di presentazioni, quella casmenea. Un progetto che ha visto anche il supporto del Movimento arte eclettica, con Giancarlo Busacca, oltre che di Vittorio D’Amico e di Gaetano Giallombardo. Tutti gli scatti realizzati per il calendario oltre che altre chicche fotografiche speciali raffiguranti comunque gli scenari artistici e paesaggistici di Comiso saranno esposti in mostra a partire da sabato 11 aprile (inaugurazione alle 20) sino a sabato 25 aprile alla Creative Art Gallery di via Sant’Anna 105 a Ragusa. Nel contesto della celebrazione di questo insolito connubio artistico, venerdì 10 aprile, nella casa museo di Titì Appiano, a Ibla, a partire dalle 18,30, ci sarà la prima edizione dell’iniziativa denominata “Facciamo salotto” in cui artisti di diversa estrazione formativa e sensibilità declineranno la propria arte. Ci saranno, tra gli altri, il maestro Simone Spreafico, cantore di Fabrizio De Andrè, il narratore Ciccio Schembari, la poetessa Cettina Rollo, l’arte da indossare di Idea integrata, i componenti di Movimento arte eclettica e altri ancora. Tutti coloro, insomma, che, attraverso il loro supporto artistico, contribuiranno a fornire un adeguato spessore a una manifestazione che, avviata in via sperimentale, si annuncia di sicuro interesse. Info: 347.7223916 Biagio Iacono.

Redazione