Attualità Racconto 11/04/2015 22:03 Notizia letta: 3540 volte

Luna di Scicli e cioccolata di Modica

Ascoltando Paolo Conte
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2015/luna-di-scicli-e-cioccolata-di-modica-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-04-2015/1428838604-1-luna-di-scicli-e-cioccolata-di-modica.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-04-2015/luna-di-scicli-e-cioccolata-di-modica-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-04-2015/1428838604-1-luna-di-scicli-e-cioccolata-di-modica.jpg

Scicli - Non c’è niente di più singolare e rigenerante che trascorrere una bella serata estiva a Scicli in una notte di plenilunio, gustare il buon Cioccolato della Contea di Modica della nostra pasticceria, accompagnato da un pane di casa ancora caldo e da un buon vino. Lo zucchero e il peperoncino, assieme alla fragranza del legno di carrubo del nostro pane e la pasta di cacao costituiscono una combinazione di gusti sorprendenti. Dico ancora di più: gustate, almeno una volta, questi preziosi cibi sulla terrazza di una casa alta di Scicli, con lo sguardo che vaga da San Matteo alla Croce e passa sui tetti delle case. Che il pane di casa sia cotto a legna, la Cioccolata della Contea di Modica al peperoncino, e il vino sia un Nero d’Avola amabile. Un chicco d’uva sotto spirito, di tanto in tanto, per ripulire il palato. La cioccolata vi metterà allegria, il peperoncino darà brio ai sapori, e in vino – come si sa – veritas. Non dimenticate la musica. Se ci è permesso dare un consiglio a tal proposito, ascoltate un disco di Paolo Conte, aiuta ad attivare il pensiero divergente.

E non manchi alla serata un buon Garibaldi. Abbassate le luci della terrazza e abbandonatevi, la notte sarà lunga. Godetevi lo spettacolo. Nelle notti calde e illuminate dalla nostra grande luna, potrete vedere i colori, cosa che avviene solo da queste parti e forse in Grecia. E se siete ancora disposti a conoscere nuove dimensioni dell’essere, sappiate che tutto ciò vi aiuterà ad aprire il vostro cuore agli amici. Oppure, semplicemente, a stare in silenzio insieme ad altri. A notte inoltrata, quando la luna sarà già alta, potrete fare una passeggiata in Via Mormina Penna, incontrare la gente della notte, inoltrarvi nei vicoli fioriti del quartiere Scifazzu, annusare gli antichi odori delle pietre che il sole torrido della giornata trascorsa ha esaltato. La nostra notte, talora, profuma di gelsomino. Allora dovrete fermarvi e chiedervi se è tutto vero. Gironzolate negli altri quartieri vecchi: decidete di percorrere le cave, con le loro chiese strette intorno dalle pareti rocciose delle colline. In fondo alla cava di San Bartolomeo alzate gli occhi: sarà una sorpresa vedere l’antico quartiere di grotte chiamato Chiafura.

Inerpicatevi fino a San Matteo e dall’alto fate riposare lo sguardo sul tappeto di luci calde del nostro borgo. State insieme, ad ascoltare il silenzio, senza fretta. Già la luna si specchierà sulla striscia di mare che si vede da lassù. Oppure, con un brevissimo viaggio in automobile, potete godere delle nostre spiagge. A Donnalucata c’è una spiaggia lunga chilometri, percorretela a piedi scalzi. La luna sulle acque ferme del Mediterraneo è uno spettacolo da brividi. È inutile dire che le spiagge di notte vanno sempre frequentate in compagnia. Qualcuno di voi deciderà di fare un bagno, leccarsi le labbra salate. Anche questo non fatelo mai da soli, potreste morire di piacere. La mattina dopo, ovviamente, starete a lungo a riposo e, appena svegli, sentirete ancora il profumo della notte sulla vostra pelle. Dimenticavo: terminate la cena con un gelo di limone.

Per il cioccolato di Modica, un suggerimento qui

Basile pasticceri dal 1966- viale I Maggio 3. Scicli
Info 333.6785876
basilepasticceri.it

Redazione