Attualità Pozzallo 15/04/2015 21:20 Notizia letta: 3363 volte

Il primo maggio a Pozzallo

Parla la Uil
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-04-2015/1429125696-0-il-primo-maggio-a-pozzallo.jpg&size=750x500c0

Pozzallo - Fervono i preparativi per la manifestazione nazionale del Primo maggio, dedicata al lavoro e all’immigrazione, organizzata da CGIL, CISL e UIL a Pozzallo.

«Siamo oramai alla definizione dei dettagli per logistica, sicurezza e intrattenimento», così Giorgio Bandiera nel suo intervento al consiglio generale della UIL per la macro area sud est, tenutosi ieri mattina a Pozzallo, presso i locali dello spazio Cultura Meno Assenza.

«Sarà una manifestazione di pace per ricordare i temi del lavoro e dei lavoratori e che guarderà, soprattutto, alla sofferenza dei migranti africani che approdano sulle nostre coste: il porto di Pozzallo è divenuto, e ne siamo pienamente orgogliosi, un vero e proprio presidio di accoglienza e libertà. Dal porto muoverà la manifestazione che avrà snodo per le vie del centro fino all’arrivo in Piazza delle Rimembranze».

Garantiranno il pieno supporto all’organizzazione della manifestazione sindacale la Prefettura e la Questura di Ragusa, assieme all’amministrazione comunale della città di Pozzallo.

«Saremo sicuramente in tanti -continua Bandiera- tutta Italia ci guarderà e sarà affianco a noi in questo momento di condivisione di nobilissimi valori democratici legati al lavoro e all’accoglienza».

A Pozzallo, il primo maggio, indubbiamente forte sarà la presenza dei siciliani. Massima adesione alla manifestazione, è quella che è stata richiesta al popolo della UIL con il coinvolgimento di tutte le camere sindacali della Sicilia per assistere i tre segretari generali di CGIL, CISL e UIL, rispettivamente, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo che parteciperanno al corteo e daranno il comizio finale in piazza, anticipato da tre interventi di operai immigrati.

Una festa, quella del primo maggio a Pozzallo, organizzata dalle tre confederazioni sindacali, che coinvolgerà la gente fino a tarda notte, con programmazione di intrattenimenti musicali che avranno in scaletta, quasi certamente, anche un concerto di un artista di fama internazionale.

«Sarà garantito –conclude Bandiera al consiglio generale della Uil per le province di Ragusa, Siracusa e Gela- un servizio ordine interno, con circa 100 persone, per favorire lo svolgimento lineare della manifestazione per tutta la giornata».

AI lavori del consiglio Uil per la macro area del sud est ha partecipato Claudio Barone, segretario generale Uil Sicilia, assistito da Luisella Lionti della segreteria regionale.

Redazione