Attualità Modica 17/04/2015 23:20 Notizia letta: 1879 volte

Val di Noto. La nuova parola chiave è Around

Around Val di Noto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-04-2015/val-di-noto-la-nuova-parola-chiave-e-around-500.jpg

Modica - Migliorare la mobilità urbana ed extra urbana per i visitatori e i turisti che decidono di trascorrere una vacanza nel territorio del Val di Noto.
Questo è lo spirito di “AROUND Val di Noto".
Si tratta di un progetto fatto proprio dal comune di Modica, soggetto capofila, dal Consorzio turistico della Città e dei Centri Commerciali Naturali del Val di Noto.
Modica secondo gli scopi della programmazione prevista è il centro dell’attività che dispiega lo sviluppo all’intera area del Sud-Est siciliano.
Sono previste diversi percorsi e altrettante destinazioni: AROUND Montalbano dedicata ai luoghi di Montalbano, AROUND Barocco dedicata ai luoghi del Val di Noto, AROUND Coast dedicata alla costa per valorizzare Marina di Modica, AROUND Rural per valorizzare le campagne e la frazione di Frigintini.
Paolo Failla: "Il sistema locale deve organizzarsi in proprio e fare sintesi. L’idea di una mobilità per visitatori e turisti ci appassiona perché capace di liberare le migliori energie con i giovani protagonisti di questa iniziativa utile a dare occupazione e sviluppo.
Sono convinto che favorendo l’ iniziativa privata abbattendo i muri della burocrazia potremmo utilizzare al meglio i fondi destinati al territorio e inaugurare una nuova stagione di crescita".
L'idea progettuale promossa dall'amministrazione Abbate e portata avanti dai Centri Commerciali Naturali, rete del Val di Noto (con soggetto capofila il CCN Donnalucata) e dal Consorzio Turistico di Modica sarà un primo passo per aggregare soggetti pubblici e privati nella programmazione comunitaria 2014/2020 e dare slancio all'economia ed all'occupazione a costo zero per i comuni.
“Sentiamo forte come Consorzio turistico di Modica la necessità, afferma Paolo Failla, vice presidente del Consorzio, di rilanciare l’obiettivo di fare sistema tra le Città del Val di Noto e magari a programmare assieme un calendario di eventi del territorio.
Sarebbe auspicabile che i comuni del Val di Noto potessero dotarsi di una regia per cooperare per la promozione del territorio magari utilizzando una parte della tassa di soggiorno. Le iniziative dei privati fanno ben sperare e se ben coordinate potranno intercettare i fondi della comunità europea”.

Redazione