Attualità Siracusa 21/04/2015 20:08 Notizia letta: 2243 volte

E Moni Ovadia fece dire a Eschilo: M'affruntu

Dal 15 maggio al Teatro Greco
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-04-2015/e-moni-ovadia-fece-dire-a-eschilo-m-affruntu-500.jpg

Siracusa - Le "Supplici" in un testo misto siciliano e greco moderno. E' l'esperimento al quale lavora Moni Ovadia che della tragedia di Eschilo, al teatro greco di Siracusa il 15 maggio, è regista e interprete. Quello che può sembrare un azzardo viene così spiegato da Ovadia: "Occorre rivedere il nostro modo di relazionarci con le lingue. Dobbiamo superare la concezione della cultura occidentocentrica e chiederci come parlavano i greci. Una cosa è dire 'mi vergogno' e un'altra 'm'affruntu'".

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg