Economia Catania 24/04/2015 10:51 Notizia letta: 2814 volte

A 30 anni già vecchi per il mercato del lavoro

L'esperienza di una giovane catanese
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-04-2015/a-30-anni-gia-vecchi-per-il-mercato-del-lavoro-500.jpg

Catania - Io risiedo a Catania, ma allo stesso tempo abito fuori Catania, perché metto in vendita la mia musica e le mie foto (e dimostro quello che so fare) su piattaforme internazionali. La mia biografia è quella di una persona che cerca un impiego decente, ma che intanto cerca di realizzare i suoi sogni.
Negli ultimi giorni ho pubblicato questo annuncio on-line: "Ragazza con laurea, qualifiche e titoli vari, creativa, socievole e affidabile, cerca impiego come call center inbound senza vendite, lettrice e correttrice bozze, assistente, impiegata in poste private, co-segretaria per medici e avvocati e simili, fotomodella, creatrice di articoli di bigiotteria, aiutante sarta, commessa, fattorino e portalettere senza mezzi, attrice e comparsa, traduttrice dall'inglese e in inglese (tranne che in ambito strettamente economico, medico e giuridico), insegnante di lingua inglese per studenti da scuole medie in poi, lavapiatti... no segretaria-ragioniera-procacciatrice, interprete (ho una laurea in lingue e letterature straniere, ma non ho frequentato una scuola di traduzione e interpretariato), call center outbound, rappresentante, venditrice, promoter e simili, e neanche nulla che abbia a che fare con le provvigioni. La mia preferenza è part time e/o turni, ma sono aperta anche ad altre opzioni. Per quanto mi piacerebbe trovare qualcosa qui dove sono, sono disposta al trasferimento e alle trasferte, anche all'estero. Contattatemi per avere il curriculum e lettera di presentazione, così da verificare fin da subito le mie qualifiche e capacità, anche se sono disposta a imparare cose nuove. Datemi una possibilità. Vi assicuro che ne varrà la pena. Annuncio sempre valido. Astenersi numeri privati e sconosciuti".
Mi è costato molto redigere questo annuncio e sa che tipo di risposte ho avuto finora? C'è stato un solo caso in cui mi hanno detto subito di che azienda si trattava e che mansione era. Ma per lo più ha risposto gente che dice di rappresentare una generica azienda italiana (senza nome) che seleziona personale per varie mansioni (che significa tutto, come niente). Quanto ci vuole a dire il nome dell'azienda? Qual è esattamente l'impiego? Queste sono cose che si ha il sacrosanto diritto di sapere subito. Sapete com'è iniziato l'ultimo scambio di parole al telefono? «Potrebbe dirmi quanti anni ha? Così non perdiamo altro tempo».
Mi sono candidata a tante cose, ho risposto a tanti annunci, infischiandomene se avevo l'età giusta o meno, se avevo l'esperienza o meno, perché sono disposta a imparare cose nuove, ma mai mi sono sentita trattata come un pezzo di carne che ha una scadenza, come se dopo i 30 io non fossi più capace di fare niente, come se non dimostrassi meno della mia età e, anzi, mi sento più giovane e piena di voglia di fare rispetto a tanti ventenni che ho conosciuto. Ho un sacco di titoli, ma se non sei una 40/42, non vali niente, e io sono una 44.
Tornando all'ultima conversazione, non ho detto la mia età, perché ho detto che non era importante, che magari ero buona per la mansione indipendentemente dall'età, bastava sapere qual era, e invece ho chiesto che prima volevo sapere che azienda era e che mansione era. La risposta è stata appunto "azienda italiana con filiali" e, dopo aver fatto le stesse richieste invano, ho chiuso la comunicazione. Ho digitato il numero di cellulare del mittente su un motore di ricerca e ho avuto come risultato una generica offerta di lavoro che cercava cinque consulenti benessere per un'azienda che, stando allo stesso motore di ricerca, non esiste da nessuna parte. Ma è così facile ingannare le persone che cercano un impiego decente?
Vorrei tanto andarmene non solo da questa regione, ma anche da questo Paese, perché so che si può vivere meglio di così. Ce la sto mettendo tutta in tal senso, ma è difficile, quando non sei un'infermiera, un gelataio, un animatore, un operaio o un ingegnere. E se non hai amici all'estero o delle referenze. Io non merito di lavorare da nessuna parte? Io ho dei titoli e un po' bel po' d'esperienza, per cui leggete il curriculum e la lettera di presentazione e poi decidete se merito il posto o no, dico. Spesso mi chiedo che vivo a fare se nessuno è disposto a darmi la possibilità di farlo in modo dignitoso. Sono stufa ed esasperata.

Lettera firmata
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg