Cronaca Modica 27/04/2015 12:21 Notizia letta: 3434 volte

Senegalese aggredito in piazza Matteotti

Un pestaggio
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-04-2015/1430130153-0-senegalese-aggredito-in-piazza-matteotti.jpg&size=667x500c0

Modica - Brutale aggressione a un senegalese in piazza Matteotti, a Modica bassa, nel tardo pomeriggio di sabato. Gli aggressori sono un pregiudicato e un sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, entrambi modicani. Il pestaggio è avvenuto dopo una breve discussione.
I due si sono avvicinati al senegalese, venditore ambulante. Pare che abbiano preteso di ottenere della merce senza pagare. Al no dell’ambulante i due gli si sarebbero scagliati contro strattonandolo e facendolo cadere a terra. A quel punto lo hanno sopraffatto con calci e pugni, sotto gli occhi increduli dei passanti, che sono coraggiosamente intervenuti per impedire che i due continuassero a inveire contro il giovane che restava inerte, incassando le botte.
I due aggressori si sono, quindi, dati alla fuga, andando in direzione di piazza Campailla e cercando di fare perdere le proprie tracce nelle vie ubicate dietro piazza Matteotti e piazza Campailla. In breve tempo, però, sono stati individuati dai vigili urbani, allertati dai testimoni. È sopraggiunta, a questo punto, una volante del locale Commissariato di polizia, che ha preso in consegna i due giovani violenti.
L’ambulante senegalese è stato trasportato al Pronto soccorso dell’ospedale “Maggiore” di Modica, dove ha ricevuto le cure del caso. Ha riportato delle lesioni conseguenti al pestaggio. Se la caverà in una decina di giorni. Una volta dimesso dall’ospedale, il senegalese ha sporto querela contro i due soggetti che erano stati fermati poco prima nel centro storico, riconoscendoli come i suoi aggressori.
Saranno entrambi deferiti in stato di libertà per lesioni e percosse. Il sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, inoltre, sarà anche segnalato al tribunale, in quanto ha violato gli obblighi impostigli dalla sua condizione dal momento che si è accompagnato con un soggetto pregiudicato. Quest’ultimo, oltre alla denuncia a piede libero, sarà segnalato all’autorità giudiziaria per possesso di arma di genere vietato, visto che, al momento del fermo, è stato notato mentre gettava in un cassonetto dell’immondizia un coltellino, che è stato recuperato. Fortunatamente non lo ha usato contro l’ambulante, ma non doveva nemmeno averlo con sé.
La polizia visionerà le immagini di quanto accaduto recuperando i filmati delle telecamere di videosorveglianza di recente installate su piazza Matteotti, tanto potenti da rendere riconoscibili in maniera netta i volti. Data la storia dei due aggressori, gli investigatori escludono che alla base del pestaggio ci siano motivi razziali.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg