Attualità Chiaramonte Gulfi 04/05/2015 09:44 Notizia letta: 1530 volte

500 mon amour

C'erano anche le giardinette
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2015/1430725551-0-500-mon-amour.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2015/1430725551-1-500-mon-amour.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2015/1430725551-0-500-mon-amour.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-05-2015/1430725551-1-500-mon-amour.jpg

Chiaramonte Gulfi - L’allegria caratterizzante la fila clacsonante in uscita da piazza Santissimo Salvatore, per insinuarsi nelle viuzze più suggestive del centro storico di Chiaramonte, dice tutto sull’aria di festa che si è respirata ieri nel centro montano ibleo.

Il quarto raduno in Fiat 500 promosso dal coordinamento Club Italia di Chiaramonte, con la collaborazione dell’associazione cinquecentisti chiaramontani, dell’Amministrazione comunale, dell’impresa ecologica Busso Sebastiano con sede operativa a Giarratana, oltre che di altri sponsor, ha trasformato le aree più gettonate della cittadina nella cornice ideale per una kermesse che, anche stavolta, ha fatto registrare il tutto esaurito. “Più di cento le vetture partecipanti – afferma il fiduciario del coordinamento, Giuseppe Barresi – tante quante ne potevamo ammettere per fare in modo che la giornata scorresse sui binari di una piacevolezza da tutti ricercata all’insegna della passione comune per queste auto che hanno fatto epoca, contrassegnando in positivo la vita di ciascuno di noi”. Auto con allestimenti speciali, da quelle più accessoriate, addirittura per il giorno del matrimonio, a quelle più spartane perché carrozzate per le corse, senza dimenticare alcune con decalcomanie particolari ed altre curate sin nei minimi particolari perfino negli interni. “Le personalizzazioni che è possibile realizzare – dice ancora Barresi – sono praticamente infinite e, in questo caso, chi ha ammirato le vetture in sosta statica ha potuto apprezzarne il fascino sino in fondo. E poi diciamo che la partecipazione al nostro raduno è stata movimentata da mille iniziative”. Infatti, i partecipanti hanno dovuto sostenere una serie di prove oltre ad animare delle visite guidate nel centro storico. Il tutto con grande entusiasmo. Lo stesso proposto dalle ragazze dell’associazione Namasté che, sempre all’insegna del comune denominatore rappresentato dalla speciale auto della Fiat, sono riuscite ad intrattenere nel modo migliore i più piccoli. E’ intervenuto, per i saluti, anche il sindaco Vito Fornaro che ha ricordato come “iniziative del genere contribuiscano a fare crescere l’appeal nei confronti del nostro paese che – ha continuato il primo cittadino – è diventato meta sempre di più, negli ultimi tempi, di varie comitive di turisti”. In piazza Santissimo Salvatore, poi, la cerimonia di premiazione con la consegna di targhe ricordo. Una menzione particolare merita il simulatore della cronoscalata Monti Iblei che, collocato a due passi dalla piazza, ha attirato l’attenzione di numerosi curiosi. Anche perché sostanzialmente migliorato rispetto allo scorso anno. E sono stati in parecchi i giovani, e i meno giovani, a volere provare l’ebbrezza, seduti all’interno della carrozzeria di una Fiat 500, di correre la gara automobilistica più celebrata dell’area iblea. Ciò grazie alla compenetrazione con le nuove tecnologie che ha permesso a decine di concorrenti di cimentarsi con una prova virtuale ricca di fascino. Al raduno hanno partecipato le Fiat 500 prodotte dal 1957 al 1975 derivate e giardiniere fino al 1977.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg