Cronaca Scicli

Scoperti quattro falsi Guccione

Un invito ai collezionisti: aprire gli occhi

Scicli - Piero Guccione, accompagnato da un avvocato modicano, in una galleria d'arte.

Per smascherare tre falsi che venivano messi in vendita a sua firma.

E' accaduto sabato, dieci giorni fa. 

Il famoso pittore sciclitano ha chiesto il sequestro dei quadri alla Procura della Repubblica di Ragusa, che ha concesso immediatamente il provvedimento cautelare. 

Ad eseguire il sequestro i carabinieri. Si tratta di un olio e tre pastelli, riproducenti temi cari al maestro: marine. Si intitolano «Linea Mare», «Spiaggia mare» e «Mare».

Tre persone sono state denunciate per contraffazione di opere d’arte. 

Momenti di grande imbarazzo quando Guccione ha fatto il blitz nella galleria che esponeva i quadri.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1510057997-3-confeserfidi.gif

Con un perentorio gesto del dito indice ha detto: "no, io non dipingo così".

Non ha avuto dubbi sulla falsità delle opere che riportavano una sua falsa firma autografa. 

L'invito, ai collezionisti, è di aprire gli occhi.

E' probabile che un traffico di falsi si sia verificato lungo l'asse Ragusa-Catania. 

Resta un fatto: il coraggio con cui il falsario ha preteso di imitare la qualità dei quadri di Guccione, molti dei quali hanno una gestazione compresa fra i tre e i cinque anni. 
 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif