Attualità Scicli 10/05/2015 19:23 Notizia letta: 3438 volte

Gino Strada per vie e calli di Scicli

Una foto alla Koinè
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2015/1431278686-0-gino-strada-per-vie-e-calli-di-scicli.jpg&size=501x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2015/1431283267-1-gino-strada-per-vie-e-calli-di-scicli.jpg&size=699x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2015/1431278686-0-gino-strada-per-vie-e-calli-di-scicli.jpg&size=501x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2015/1431283267-1-gino-strada-per-vie-e-calli-di-scicli.jpg

Scicli - Metti una domenica pomeriggio a Scicli.

In via Mormina Penna passeggia Gino Strada, fondatore di Emergency.

Il medico autore di una delle più grandi opere di solidarietà internazionale in epoca moderna viene riconosciuto da Bartolo Piccione, e invitato a entrare alla galleria Koinè.

Fatto davvero curioso, nel 2003, proprio Piccione, da assessore alla cultura del Comune di Scicli, aveva conferito il Premio Scicli a Gino Strada, che però non lo aveva potuto ritirare personalmente. 

Dodici anni dopo il cerchio si chiude.

Poche ore prima Gino Strada era stato ospite della casa delle Culture. 

Strada è in Sicilia, in attesa della prima delle Supplici, al teatro Greco di Siracusa, per la regia dell'amico Moni Ovadia. 

Redazione