Attualità Scicli

Trombadore e Panvini: Apre il Convento della Croce!

Notizia di portata storia

Scicli - Due buone notizie. Di portata storica per i beni culturali di Scicli.
E’ ormai alla firma la convenzione fra il Comune e la Sovrintendenza di Ragusa per la fruizione e l’apertura dell’ex Convento della Croce.
A partire da luglio il complesso monumentale sarà aperto, in via sperimentale, sino in ottobre.
Sono alcune delle informazioni emerse stamani in occasione della conferenza stampa tenuta a palazzo Spadaro per presentare La notte dei Musei, in programma sabato 16 maggio, dalle 18,30 alle 24.
Saranno aperti e fruibili, l’ex Convento della Croce (raggiungibile con bus navetta al costo simbolico di un euro, da piazza Italia e da contrada Zagarone), la chiesa di Santa Teresa, palazzo Spadaro, la stanza di Montalbano, l’antica farmacia Cartia, il museo del Campanile di Santa Maria La Nova, il museo del costume, il museo della cucina iblea, il museo della cavalcata e il museo storico naturalistico degli Iblei nella chiesetta di San Vito.
Stamani illustrati i contenuti dell’iniziativa, alla presenza del commissario straordinario del Comune, Ferdinando Trombadore, della Sovrintendente di Ragusa, Rosalba Panvini, del preside dell’istituto Cataudella Enzo Giannone, di don Antonio Sparacino, della chiesa di Santa La Nova, e di Giovanni Bracchini, del Centro commerciale naturale di Scicli.
Tra il pubblico anche l’on. Orazio Ragusa e la senatrice Venerina Padua. Per la Sovrintendenza anche l’architetto Daniela Sparacino, l’avv. Alessio Santacroce, il dottor Franco La Fico Guzzo e il geometra Bartolo Rivillito.

I siti culturali di Scicli saranno aperti, gratuitamente, per tutta la sera del 16 maggio. L’unico costo da sostenere, per chi volesse raggiungere il convento della Croce in bus, sarà il ticket di un euro, comprensivo di andata e ritorno.
“Il convento della Croce rappresenta una identità importante nell’immaginario collettivo sciclitano”, ha detto Ferdinando Trombadore, “per questo, sin dal mio insediamento, mi sono preoccupato di arrivare a una sua progressiva fruizione”.
Il preside Enzo Giannone: “Crescono le iscrizioni nell’indirizzo turistico della mia scuola, mi auguro che il presidente Crocetta, che si dice così attento alla nostra città, sblocchi alcuni percorsi formativi che pure abbiamo proposto”.
Padre Antonio Sparacino, da sempre molto attento ai fenomeni culturali, ha raccontato l’esperienza del museo del campanile a Santa Maria La Nova. I visitatori non pagano il biglietto all’ingresso, ma solo all’uscita, e solo se soddisfatti. Pagano tutti, ovviamente.
Giovanni Bracchini ha illustrato il servizio di bus navetta.
La Sovrintendente Panvini, nel ringraziare l’on. Orazio Ragusa per l’impegno con cui ha fatto ottenere una perizia di 100 mila euro per il completamento dei lavori di recupero del convento, ha annunciato che è ormai alla firma la convenzione fra il Comune e la Sovrintendenza per aprire il Convento della Croce.
Già da luglio, e fino a ottobre, ovvero sino a tutta la durata dell’Expo, la Sovrintendenza organizzerà un Salone dell’edilizia e dell’enogastronomia mediterranea, avendo in mente, in futuro, di dare vita a una scuola di alta formazione per il turismo in quegli ambienti.
Intanto, la Convenzione col Comune permetterà di aprire, con personale comunale e della Sovrintendenza, il manufatto, per lunghi periodi dell’anno.
Un passo avanti, di portata storica, nella gestione di un fondamentale bene culturale di Scicli.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif