Attualità Ispica 19/05/2015 13:50 Notizia letta: 2085 volte

Il Masci Sicilia compie 60 anni

32 comunità in Sicilia
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-05-2015/il-masci-sicilia-compie-60-anni-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-05-2015/1432047384-1-il-masci-sicilia-compie-60-anni.jpg&size=889x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-05-2015/il-masci-sicilia-compie-60-anni-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-05-2015/1432047384-1-il-masci-sicilia-compie-60-anni.jpg

Ispica - Il Masci – Movimento Adulti Scout cattolici italiani –ha compiuto 60 anni. Una ricorrenza importante che non poteva passare in silenzio, visti la diffusione e la conoscenza che il Movimento ha in tutto il mondo.
Per la Sicilia è toccato alla zona netina del Masci ed in specie alle Comunità di Avola, Modica e Scicli, a celebrare la ricorrenza, dando senso e contenuto a questo 60° compleanno, con quel loro modo “gioioso” di fare che è nelle corde del Movimento e che nell’occasione è riuscito ad ottenere una partecipazione in massa di quasi tutte le 32 Comunità della Sicilia.
L’incontro era previsto per sabato 16 e domenica 17 scorsi; ed è stata una vera Festa, con una partecipazione di oltre 250 adulti scout, che nei due giorni hanno alternato i momenti di riflessioni sui valori importanti del Movimento con altri di giochi e di spettacoli, sempre misurati e ricchi di quel senso pratico e fattivo della vita.
Ma il primo pensiero è stato per due grandi scout adulti: Riccardo della Rocca già Presidente nazionale del Masci, scomparso recentissimamente e Don Paolo Ruta, assistente regionale del Masci, scomparso tre anni fa. Ambedue hanno rappresentato molto nel il mondo degli adulti scout. Li hanno ricordati con parole commosse rispettivamente l’attuale Presidente Sonia Mondin e il Segretario Regionale Rosanna Scuto.
Il tema delle due giornata era dedicato alle prospettive future del Movimento con il titolo “Strade Percorse e Nuovi Sentieri da Esplorare”. Un modo per fare la verifica dei risultati raggiunti e per darsi nuove mete in una società c.d. “liquida” che cambia velocemente .
Vi erano Presenze di rilievo: i Vertici del Movimento con la partecipazione del Presidente Nazionale Signora Sonia Mondin, che si è caracollata fin qui da Padova, consapevole – come ha detto Ella stessa - dell’importanza dell’avvenimento, della Segretaria Regionale, Rosanna Scuto, del dr. Lavima, Scout di antica data, del prof. Domenico Pisana, Presidente nazionale A.D.D.R. - Associazione Nazionale Docenti di Religione e del Segretario Regionale dell’Agesci.
Particolarmente significativa la presenza del rappresentante della prima Comunità Masci in Sicilia, quella di Palermo, nata nel 1961; e quella della più giovane, la Comunità di Paternò nata ad ottobre 2014
E’ stata apprezzata molto la partecipazione dei gruppi Scout di Modica e di Scicli che si sono adoperati in maniera impeccabile alla sistemazione del parco per l’ organizzazione della cerimonia ufficiale, dell’l’alza-bandiera e del nostro Inno Nazionale.
Il prof. Pisana, al termine dell’incontro, ha fatto pervenire ai dirigenti del Masci un messaggio che ci è apparso assai significativo e che per questo trascriviamo per intero : “ Questo pomeriggio sono stato ospite, come relatore, al convegno regionale del Masci di Sicilia , Movimento adulti scout cattolici italiani, che si è svolto a Pozzallo presso il Borgo Rio Favara. Ho parlato ai convegnisti sul tema "dell'educare nel nostro tempo", ho incontrato tanta gente proveniente da tutte le province siciliane, e ho conosciuto Sonia Mondin, Presidente Nazionale del Masci, una donna che ho apprezzato per le sue rilevanti capacità di coinvolgimento dei presenti. Ho vissuto un' esperienza di dialogo semplice e calorosa. Al termine dei lavori, l'apprezzamento ricevuto da parecchie persone mi ha davvero commosso e gratificato. Non me l'aspettavo. Ringrazio gli organizzatori locali per avermi coinvolto e dato l'opportunità di offrire alcune riflessioni sul valore dell'educazione nel nostro tempo e sull'importanza della formazione permanente degli adulti.”
Dall’incontro sono venute fuori due importanti indicazioni sulle nuove strade da percorrere. Dalla Mondin, un convegno sull’’educazione permanente , in sede nazionale, da svolgersi a Caserta nell’ottobre prossimo, con l’intento di definire il progetto educativo del Masci con contenuti più aderenti alla società contemporanea; l’altro, sul progetto “Accoglienza”, organizzato in sede Regionale da tenersi nella primavera del 2016 ad Agrigento. Il tutto secondo il metodo scout che richiama la fiducia e la speranza e la visione della vita in modo gioioso, e con attese positive.
La manifestazione era iniziata con il così detto “lancio del tema”, una presentazione della due giornate di festa con una sorta di piece teatrale, recitata dagli stessi scout, piena di sana ironia e ricca di riferimenti culturali di particolare interesse.. Alla sua scrittura ha collaborato .il bravo M.stro Enzo Giannì - molto conosciuto - che vi ha dato un tocco di genialità e di chiara originalità.
Eccellente e suggestiva, anche la conclusione: prima con il cerchio di chiusura e l’ammaina- bandiera in un grande piazzale dove prevalevano luce e colori. E dopo con lancio finale di palloncini colorati, che guarda caso si alzarono lentamente nel cielo fino a formare una grande corona sospesa in alto sotto gli occhi stupiti di tutti e poi sospinti dal vento dirigersi in tutte le direzioni, quasi a simboleggiare la diffusione di quel messaggio di fiducia e di speranza a tutto il mondo.. Nel mentre che nel cuore commosso di ciascuno si andavano disegnando le parole di saluto del Masci: “Grazie e buona strada a tutti”.

Redazione