Appuntamenti Comiso 21/05/2015 10:14 Notizia letta: 2749 volte

Una mostra del carretto siciliano, a Comiso

Dal 23 maggio al 7 giugno
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-05-2015/una-mostra-del-carretto-siciliano-a-comiso-500.jpg

Comiso - “Un popolo rimane libero anche se lo mettono in catene, se lo spogliano di tutto, se gli chiudono la bocca; un popolo diventa povero e servo quando gli rubano la lingua ereditata dai padri. Un popolo rimane ricco anche se gli tolgono il lavoro, il passaporto, la tavola su cui mangia, il letto in cui dorme. Un popolo diventa ricco se agli occhi fa vedere le tradizioni e alla mente fa ricordare la storia dei popoli”. Le parole del poeta siciliano Ignazio Buttitta fanno da presupposto all’ambizioso progetto promosso dall’associazione “Ippos, arte e cultura” che ha predisposto un programma ricco di iniziative da sabato 23 maggio a domenica 7 giugno nel contesto della kermesse denominata “Le virtù di un territorio”. A fare da cornice i suggestivi locali della Pinacoteca di Comiso, l’ex mercato ittico. Elemento centrale dell’evento la prima mostra del carretto siciliano in territorio casmeneo. “Puntiamo – dice il presidente di Ippos, Giombattista Novelli – a mettere in evidenza l’arte dei carradores, cioè i maestri del carretto, coloro che, nella storia della Sicilia, hanno dato lustro alle maestranze locali e a tutti quei comisani e siciliani che hanno dedicato la loro manualità al settore”. L’esposizione sarà caratterizzata dalla presenza di veri e propri reperti storici del carretto siciliano, nonché fotografie d’epoca di vita quotidiana riguardanti il carrettiere e le maestranze del carretto. Ma “Le virtù di un territorio”, sostenuto dal Comune di Comiso, dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa e dal marchio d’area “Viaggio negli Iblei”, sarà arricchito da convegni, teatro, spettacoli, musica, poesia, momenti di solidarietà, integrazione ed enogastronomia. “Abbiamo pensato – aggiunge Novelli – che questa potesse essere l’occasione giusta per mettere in rilievo ciò che il nostro territorio è in grado di proporre. A tutti i livelli”. Ecco, dunque, che la Pinacoteca ospiterà, a partire dal 26 maggio, la mostra di due artiste sicule, Daniela Sellini di Comiso e Maria Riccobene di Nicosia. Prima, però, sabato 23 maggio, alle 18, ci sarà l’inaugurazione con l’apertura della mostra del carretto e delle fotografie riguardanti la vita quotidiana. Sempre sabato, alle 21, la compagnia teatrale “Gli altri” presenterà la commedia in due atti dal titolo “Cenerentola e il Principe Buzzurro” con la regia di Giovanni Randazzo. Domenica 24, invece, sarà il momento dedicato alla danza. Infatti, dalle 14 alle 22 la scuola di ballo Paso Adelante proporrà l’evento “Comiso in zumba” per dare modo agli appassionati e ai neofiti di vivere uno speciale momento di allegria. La giornata di lunedì 25 maggio, invece, sarà caratterizzata dall’apertura dell’Expo enogastronomico, un modo per mettere in rilievo le specialità culinarie di casa nostra. Altro appuntamento quello in programma martedì 26 maggio quando, alle 17,30, sarà dato il via al convegno sul territorio casmeneo e sulla storia della valle ipparina. Per l’occasione sarà presentato un video documentario che racconterà la storia dell’associazione Ippos. Altri eventi e iniziative sono in programma sino al 7 giugno.

Redazione