Cronaca Pozzallo 01/06/2015 10:23 Notizia letta: 12826 volte

Valeria, vittima di un pirata. La preghiera

La nostra amarezza
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-06-2015/1433147190-0-valeria-vittima-di-un-pirata-la-preghiera.jpg&size=882x500c0

Pozzallo - Valeria ha avuto la sfortuna di trovarsi nel luogo sbagliato nel momento sbagliato.

A Pozzallo la conoscono tutti come una ragazza che lavora da quando aveva 17 anni. Ne ha 28.

Commessa. In un negozio di abbigliamento. 

Sabato sera, insieme a un'amica, era andata in discoteca.

Lungo quella litoranea dove il limite di velocità è di 50 chilometri orari, da nessuno rispettato.

Lungo quella litoranea punteggiata di chalet, pizzerie, discoteche, che il sabato notte impieghi un'ora a districarti. 

Falciata da un pirata della strada, che l'ha prima travolta e poi lasciata in agonia.

Ora la vita di Valeria è appesa a un filo, quello della preghiera. 

Le macchine la tengono in vita, agli uomini il compito di pensare, e di pregare. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg