Scuola Vittoria 03/06/2015 14:51 Notizia letta: 2973 volte

Giochi matematici, l'istituto Pappalardo c'è

50 alunni hanno superato la prova
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-06-2015/1433321521-0-giochi-matematici-l-istituto-pappalardo-c-e.jpg&size=728x500c0

Vittoria - L'Istituto Comprensivo “Francesco Pappalardo” di Vittoria alla finale regionale dei Giochi Matematici dell'AICM.
Per il settimo anno consecutivo l'Istituto Comprensivo F. Pappalardo di Vittoria ha aderito ai Giochi Matematici proposti dall'Associazione Insegnanti Cultori di Matematica.
Gli alunni che hanno partecipato alla prima selezione dei giochi AICM sono stati 190 (suddivisi tra primaria e secondaria di primo grado). Di essi 50 alunni hanno superato la prova e si sono classificati per la finale provinciale svoltasi a Comiso.
Hanno superato la finale provinciale e parteciperanno alla finale regionale: Liberto Manfredi e Chiaramonte Meli Adriano (classe III primaria), Tolaro Costanza e Martorana Federica (classe V primaria), Fisichella Alice e La Barbera Ginevra (classe I secondaria), Scollo Irene e Buccheri Jacqueline (classe II secondaria), Guastella Andrea e Vacirca Valentino (classe III secondaria).
La finale regionale dei Giochi 2015 avrà luogo il 6 giugno prossimo presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Palermo.
L'Istituto Pappalardo promuove anche la partecipazione ad altre gare di Matematica organizzate dall'Università Bocconi di Milano: i Giochi di Autunno e i giochi Internazionali.
L'alunna Alice Fisichella (categoria C1 - classe I secondaria) ha superato la semifinale svoltasi a Gela lo scorso 21 marzo e ha, quindi, partecipato alla Finale di Milano il 16 maggio scorso.
La partecipazione alle gare di matematica hanno lo scopo di promuovere e individuare le eccellenze e come obiettivo quello di avvicinare i ragazzi alla cultura matematico-scientifico, infatti sono un valido strumento per stimolare il ragionamento e la sana competizione, favorire lo sviluppo delle capacità creative ed organizzative, competenze che lette in chiave didattica sono al passo con quelle degli altri paesi europei.

Redazione