Lettere in redazione Scicli 24/06/2015 20:49 Notizia letta: 2500 volte

Sui Dehors dico la mia

Riceviamo e pubblichiamo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-06-2015/sui-dehors-dico-la-mia-500.jpg

Scicli - Redazione di Ragusa news, ho letto la lettera firmata da voi pubblicata il 21/06 scorso “Tutti parlano di Dehors, nessuno parla di toilette?” e, devo dire, che in parte è condivisibile quando si chiede, di fatto, di fare a Scicli vero turismo e non “specchietti per allodole”. Però al “distratto” (ma solo perché forse non avvezzo a seguire le sedute consiliari) allo stesso tempo , devo dire di non fare di tutta l’erba un fascio .

Infatti il 09/12/2014 il sottoscritto, quando ricopriva la carica di consigliere comunale e di capo gruppo del MPA/PdS, presentò, insieme al consigliere Salvatore Pellegrino, una interrogazione, assunta al Protocollo Generale del Comune di Scicli al n. 30780 del 09/12/2014, avente per oggetto: “Linee guida relative alle allocazioni dei bagni mobili chimici e/o da costruire nel territorio comunale”. (per il testo completo di questa interrogazione si invita chi è interessato e/o vuole approfondire la questione, all’allegato n. 4 alla delibera del consiglio comunale n.204 del 18/12/2014 avente per oggetto “Interrogazioni”).

La risposta a quella interrogazione da parte del vice sindaco Ing. Savarino ( la stessa persona che poi si è presentata alle primarie del PD contro il proprio segretario cittadino, Armando Cannata, con tronfia volontà di vincerle per poi candidarsi alla guida della Città ), su input degli uffici preposti del Settore Tecnico del Comune di Scicli (parere tecnico firmato dall’Ing. Calvo responsabile del Servizio Programmazione e progettazione) assunta al n. 10111 del 12/12/2014 del Protocollo dell’Ufficio Tecnico, è stata la seguente:” In riscontro all’interrogazione di cui all’oggetto, Prot. Gen. N. 30780 del 09/12/2014, con la quale si chiedono interventi d’istallazione di bagni mobili chimici e/o da costruire nel territorio comunale, per quanto di competenza di questo Servizio, si comunica che in atto non risulta alcuna programmazione in merito alla problematica in oggetto.” La stessa nota continua e si conclude “A seguito di verifica del Piano Triennale OO.PP. 2014-2016 approvato con delibera C.C. n. 124 del 25/08/2014, alla priorità n. 20 risultano previsti lavori per “Interventi di decoro urbano, riqualificazione ambientale di Scicli e frazioni, arredo urbano, segnaletica, pannelli pubblicitari e rifacimenti facciate”, per una relativa spesa di euro 300.000, per tale argomentazione di cui in oggetto, si potrebbe rivalutarla all’interno dei sopradetti lavori.”( Allegato n. 5 alla delibera del consiglio comunale n.204 del 18/12/2014).

Tale risposta fu ritenuta da me e dal consigliere Pellegrino non soddisfacente alle richieste fatte e, anzi, rilanciammo , spronando l’amministrazione a cercare i fondi necessari a realizzare e allocare i bagni chimici, dalle somme provenienti dalla tassa di soggiorno (anche per questo si veda l’allegato n. 6 alla delibera del consiglio comunale n.204 del 18/12/2014).

I fatti e le “volontà” politiche, ma soprattutto gli atti, si commentano da soli e pertanto invito chi è interessato ad approfondire questo argomento, a prendere visione della delibera del consiglio comunale n. 204 del 18/12/2014 e a trarne per il futuro le oggettive conclusioni su chi ha veramente a cuore lo sviluppo della nostra Città e chi fa “specchi per le allodole”.

Rocco Verdirame
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg