Cronaca Modica 26/06/2015 18:27 Notizia letta: 3975 volte

Diplomi facili, studenti alla maturità sorvegliati da Finanza

Ci sarebbero politici coinvolti
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-06-2015/diplomi-facili-studenti-alla-maturita-sorvegliati-da-finanza-500.jpg

Modica - Una modicana di 45 anni, L.R., e un rosolinese 46enne, G.P., risultano coinvolti nelle indagini della guardia di Finanza nell'inchiesta sui diplomi facili, in corso in queste ore. 

Da indiscrezioni pare siano coinvolti anche personaggi politici. 

Le fiamme gialle hanno perquisito la casa dei due indagati e le sedi degli istituti. Trovati 180 mila euro in contanti e 90 mila in assegni postdatati, probabile frutto dei diplomi da rilasciare su pagamento di denaro da parte degli studenti.

Secondo gli inquirenti, le prove scritte degli esami erano redatte non dagli studenti, ma dalle segreterie degli istituti paritari coinvolti nell’inchiesta.

L’inchiesta, coordinata dalla procura di Ragusa, ipotizza i reati di truffa, falso e associazione per delinquere.  

In occasione della seconda prova scritta, una cinquantina di studenti sono partiti in bus da Ispica per sostenere gli esami in un istituto paritario di Canicattì. Al loro arrivo sono stati bloccati dalle fiamme gialle, identificati e poi portati nelle aule dove erano attesi dalla commissione d’esame. I maturandi sono stati sorvegliati fino alle 14 dai finanzieri per evitare favoritismi o utilizzo di copie già predisposte per superare la seconda prova scritta. Diversi studenti avrebbero consegnato i fogli in bianco.