Cronaca Modica 19/07/2015 18:39 Notizia letta: 3862 volte

Rissa tra rumeni e tunisini distrugge bar a Modica

In viale Medaglie d'Oro
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-07-2015/rissa-tra-rumeni-e-tunisini-distrugge-bar-a-modica-500.jpg

Modica - Fine settimana segnato da una rissa in centro storico a Modica tra cittadini stranieri. E i residenti di Viale Medaglie d’Oro e di via Conceria hanno avuto paura. Non si sa cosa abbia scatenato le ire dei due gruppi di persone. Fatto sta che se le sono suonate di santa ragione.
I testimoni hanno chiamato i carabinieri della Compagnia di Modica che sono intervenuti con quattro pattuglie. Ma all’arrivo dei militari dell’Arma i contendenti erano fuggiti via per le stradine circostanti. Di loro nemmeno l’ombra.
Due pattuglie sono rimaste a vigilare sulla zona e a effettuare controlli per tutta la notte. Stando alle testimonianze di alcuni modicani, a litigare animatamente sarebbero stati dei cittadini romeni e dei tunisini. Forse questi ultimi potrebbero avere istigato i romeni con qualche parola di troppo. Anche se si tratta soltanto della supposizione di chi ha assistito alla rissa. Ci sarebbe anche stato un inseguimento tra i due gruppi fino a raggiungere via Conceria.
È lì, dinanzi a un noto bar, che tra i due gruppi sono volati calci e pugni e qualcuno dei contendenti è rimasto pure ferito. Secondo chi ha assistito alla scena inverosimile, qualcuno degli stranieri era armato di bastone.
In quel momento nel centro storico c’era tanta gente essendo fine settimana e una serata calda e serena. Almeno fino all’arrivo dei due gruppi rivali. In molti hanno avuto paura soprattutto per i tanti ragazzini che di sera fanno la passeggiata. Secondo i testimoni, l’azione è stata improvvisa e repentina e ha lasciato tutti di stucco, non sapendo cosa fare se non chiamare immediatamente il 112.
Non è la prima volta che il centro storico della città, proprio nel fine settimana, diviene scenario di risse tra bande rivali. L’ultimo episodio ha interessato via Vittorio Veneto. Si è trattato come di una spedizione punitiva nei confronti di un ragazzino da parte di un gruppo di suoi coetanei. Anche se il ragazzo dice di non conoscerli.
Andando più indietro nel tempo, episodi analoghi si sono registrati nella centralissima piazza Matteotti e nel quartiere San Paolo. Si tratta sia di casi singoli, come quello in cui due pregiudicati hanno preso a botte uno straniero perché pretendevano che lui regalasse loro la merce che vendeva, sia di casi “sistematici”. Il quartiere San Paolo e zone limitrofe è stato teatro, infatti, di contrasti tra due gruppi, uno di giovani italiani e l’altro di ragazzi stranieri, che probabilmente si contendevano il controllo di una rete di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli scontri, lo scorso inverno, sono avvenuti dinanzi agli occhi esterrefatti e terrorizzati di chi aveva scelto di trascorrere la serata in piazza con gli amici o la famiglia.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg