Cronaca Vittoria 30/07/2015 09:55 Notizia letta: 3149 volte

Furto e rapina, due arresti

Bruno Guarnuccio e Carmelo Bottaro
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2015/1438242945-0-furto-e-rapina-due-arresti.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2015/1438243018-1-furto-e-rapina-due-arresti.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2015/1438242945-0-furto-e-rapina-due-arresti.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2015/1438243018-1-furto-e-rapina-due-arresti.jpg

Vittoria - Tornano nuovamente in carcere i vittoriesi Bruno Guarnuccio, 50 anni, e Carmelo Bottaro, 60enne, entrambi pluripregiudicati. Sono stati ritenuti complici di Vlad Nicusor, il 26enne rumeno arrestato nel 2012 per rapina in concorso con altri soggetti da identificare, a seguito del ritrovamento nel corso dei pattugliamenti, in Contrada macchioni, occultato da un cumulo di sterpaglie, di un moderno ed efficiente trattore agricolo. Gli accertamenti eseguiti consentirono di risalire al proprietario del mezzo,

titolare di un’ azienda agricola di Contrada Piano Stella a Vittoria dove d’abitudine lasciava dimorare un giovane romeno, suo bracciante agricolo, utilizzandone quella presenza anche per dissuadere eventuali ladri.
La sera prima, il romeno tratto in arresto, con altri complici, si era presentato presso l’azienda agricola, dove sotto minaccia di morte, avevano costretto il giovane custode ad aprire i cancelli e le porte di ferro, impossessandosi del trattore agricolo e trafugando dalla casa rurale del proprietario del fondo, due computer portatili, utensili Bosch, un binocolo, un telescopio ed altri oggetti.
Bottaro è stato riconosciuto colpevole del reato di furto aggravato in concorso mentre Guarnuccio colpevole del reato di rapina pluriaggravata.
Per quest’ultimo l’autorità giudiziaria ha emesso un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti, dovendo egli scontare la reclusione anche per precedenti condanne per ricettazione e furto aggravato.
Il primo dovrà stare in carcere per due anni e dieci mesi, il 60enne per due anni e otto mesi, avendo già scontato parte della pena in detenzione domiciliare.
Entrambi sono stati ricercati e catturati dalla Polizia dopo un’intensa attività di osservazione e pedinamento e dopo le formalità di rito sono stati condotti presso il carcere di Ragusa.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg