Pubblicità Scicli

Apre il 1 agosto Kilometrozero Sicily street food

Cibo da far trasecolare Camilleri

Scicli - L’arancino di Montalbano -secondo l’antica ricetta di Adelina-, le scacce modicane e il cuccidatu scaniatu sciclitano. Il pane di casa - preparato col crescente - cunsato con olio DOP Monti iblei, cosacavaddu ragusano e Tumazzu Modicano, con pomodoro ciliegino e datterino di Scicli. E ancora il pane e panelle palermitane, il pane con la carne di cavallo alla catanese e il pane con la salsiccia del pagliaro di San Giuseppe.
E per finire i dolci tradizionali con il cannolo siciliano di ricotta, il biancomangiare di mandorla e il gelo di limone. Sono solo alcune delle proposte di Kilometro Zero, un locale che nasce con una filosofia diversa, cercando di offrire i piatti tipici di strada della tradizione siciliana, tutti rigorosamente a Kilometro zero, con una accurata selezione delle materie prime e degli artigiani che lavorano i loro prodotti con la sapienza e la cura della antica storia culinaria siciliana.
A fianco, sempre a kilometro zero, le migliori Birre Artigianali Siciliane, con la pluripremiata modicana Tarì, la vittoriese Paul Bricius e la nuovissima Birra Minchia prodotta nei vecchi stabilimenti della Birra Messina.
Ancora un’accurata selezione di vini solo ed esclusivamente siciliani DOC, dal Cerasuolo di Vittoria, al bianco di Nera Igp, dal Nero d’avola al Lighea delle cantine Donnafugata,  dal Frappato Doc all’Etna Bianco Murgo Doc.
Infine una rivisitazione dei Cocktail in chiave siciliana con il Mojto siciliano, dove il rum è stato sostituito dal passito di Pantelleria e dallo Zibibbo, e lo “Sprizz” viene elaborato con uno spumante Muller Thurgau trapiantato felicemente nei vitigni siciliani. Immancabili poi le mitiche bibite Polara con la spuma e la gassosa a farla da padrona, e ancora il cioccolato Modicano Schiuettu e Maritatu in sette varianti, e il caffè biologico della Moak.
In una location invidiabile in via Mormina Penna -patrimonio dell’Unesco- a fianco della “china” scoperta -l’antico torrente che attraversa Scicli- ammirando la Chiesa di S.Matteo e il Palazzo Favacchio Patanè da una parte e la chiesa di S. Teresa dall’altro lato, sarà possibile degustare l’aperitivo “Slow food”, accompagnato dai prodotti presidi Slow food Siciliani come il fagiolo Cosaruciaru di Scicli, l’aperitivo “Formaggi iblei” e l’aperitivo “che Cuoppi”.
Kilometrozero sarà anche Infopoint turistico, con personale dedicato a spiegare “I percorsi di Montalbano” e i segreti della Scicli nascosta, miscelando sapientemente tradizione culinaria, storia e tradizione popolare.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif