Attualità Chiaramonte 01/08/2015 16:02 Notizia letta: 2127 volte

E fu Charleston. Suonato col lavamutande. VIDEO

Ratapun
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-08-2015/1438437797-0-e-fu-charleston-suonato-col-lavamutande.jpg&size=889x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-08-2015/1438438230-1-e-fu-charleston-suonato-col-lavamutande-video.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-08-2015/1438437797-0-e-fu-charleston-suonato-col-lavamutande.jpg&size=889x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-08-2015/1438438230-1-e-fu-charleston-suonato-col-lavamutande-video.jpg

Chiaramonte Gulfi - A volte si riesce a fare musica anche con un lavamutande modificato. Anche questo è stato Ratapun 2015. La IV edizione fa il pieno di spettatori. Gli artisti di strada si sono esibiti ieri sera a partire dalle ore 22.30 circa lungo le vie di Chiaramonte Gulfi, allietando una serata afosa grazie alla loro arte. Varietà, divertimento, spettacolo: sembrano essere questi i tre elementi che hanno costituito la formula messa in atto dall’associazione Nusquama che, quest’anno, festeggia i 20 anni di attività. Ed ecco, allora, la Tinto Brass Street Band esibirsi lungo tutta l’arteria principale di Chiaramonte con brani che hanno richiamato le atmosfere dell’America degli anni ’20, in particolare di New Orleans. Molto apprezzata la loro esibizione: la band, infatti, utilizza anche strumenti musicali poco ortodossi, come il già citato lavapanni durante l’esecuzione di “Charleston”. In realtà, si tratta di uno “strumento” nato e utilizzato spesso in America, modificato con campanelli, trombette e altro ancora. In piazza San Salvatore, invece, si sono esibite Anna Saragaglia (tip tap dance) e Erica Salamone, equilibrista della corda mobile. Sempre in piazza San Salvatore si è esibita anche Erica Monaco, l’acrobata aerea. In piazza Duomo, invece, si è esibito Marco Ape, artista degli oggetti infuocati, mentre di fronte alla chiesa di San Giuseppe si sono esibiti Andrea Chessari (che costruisce gli strumenti musicali che utilizza) e Federica Guglielmino: il duo ha proposto un teatro di narrazione e musica di fiabe tibetane. Andrea Po, invece, ha incantato con uno spettacolo di marionette dal titolo: “Natalino principe di strada”. In via Borgo Maddalena e in via Vittorio Emanuele, invece, i passanti hanno potuto ascoltare le musiche di Acqui Cavuri e Nicoletta Fiorina. Il finale, invece, si è svolto come da tradizione in piazza San Salvatore: tutti gli artisti hanno dato un piccolo assaggio ai presenti degli spettacoli effettuati durante la serata. Lo spettacolo è terminato intorno alle ore 2.00. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Chiaramonte Gulfi.

Irene Savasta