Appuntamenti Milano 05/08/2015 19:14 Notizia letta: 1526 volte

Artisti di Scicli alla Fabbrica del Vapore di Milano

Site Specific
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2015/artisti-di-scicli-alla-fabbrica-del-vapore-di-milano-500.jpg

Milano - Ci sarà anche il collettivo d’arte contemporanea di Scicli “Site Specific” tra gli artisti che presenteranno i sette progetti alla Fabbrica del Vapore di Milano in occasione di “Spazi – il multiverso degli spazi indipendenti”. Un grande riconoscimento per il progetto ideato dall’artista Sasha Vinci che da tempo svolge un lavoro volto a rendere la città barocca un Teatro Vivo, creando una suggestiva connessione tra spazi urbani e arte contemporanea. Il collettivo, formato da artisti e professioni, mette in gioco le proprie capacità, organizzando eventi in grado di affascinare e di incuriosire il pubblico, offrendo una nuova lettura dei luoghi degli Iblei attraverso performance d’arte, installazioni site specific, residenze d’artisti, progetti legati alla video arte, ed altre manifestazioni che stimolano la convivialità e lo scambio comune di esperienze e realtà differenti.
Nucleo iniziale di un osservatorio sulle diverse forme degli spazi indipendenti italiani, la prima edizione di SPAZI presenterà progetti espositivi e documentazioni di sette realtà no-profit attive in diverse regioni italiane, selezionate da Andrea Lacarpia e Lorenzo Madaro.

Il raggruppamento di più progetti in un unico appuntamento intende avviare un dialogo con il pubblico, agevolando l'individuazione della rete che agisce nel tessuto culturale italiano e promuovendo il riconoscimento del lavoro svolto delle associazioni.
Una zona appositamente predisposta raccoglierà materiale fotografico che documenta la varietà dei luoghi nei quali si svolgono le attività degli spazi indipendenti, dai centri storici alle periferie, dalle grandi città ai piccoli paesi in aperta campagna.

Dichiarandosi indipendenti dal mercato, le realtà no-profit ridefiniscono il rapporto tra le tendenze dell'arte e il contesto sociale, puntando su forme di espressione autonoma senza il condizionamento di azioni commerciali. Alla promozione culturale di taglio istituzionale viene così ad aggiungersi l'iniziativa privata, più libera e vivace, ma nel contempo frammentata e priva di una rete che ne supporti le attività. Ogni spazio indipendente assume una particolare fisionomia, frutto della libera espressione individuale spesso coordinata dalla direzione di artisti, curatori o altri operatori culturali. Nell'identità delle realtà no-profit si rispecchiano le aspirazioni di chi ne anima e ne segue le attività, interpretando la sempre maggiore necessità di svincolarsi dalle prassi di un sistema dell'arte non più aderente alla complessità del tempo presente. Gli spazi indipendenti divengono quindi i laboratori nei quali si progettano nuovi possibili scenari, tra idee utopiche e azioni concrete.

SPAZI – Il multiverso degli spazi indipendenti si svolge all'interno della densa programmazione di laboratori, mostre e conversazioni riguardanti il rapporto tra arte contemporanea e spazio urbano, coordinata da Progetto Città Ideale presso la Fabbrica del Vapore da luglio a settembre 2015, con la collaborazione del Comune di Milano ed inserita nel calendario Expo in Città.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg