Attualità Scicli 05/08/2015 01:00 Notizia letta: 3721 volte

Valentina e il suo amore per Scicli

Gioielli di precisione
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2015/1438729276-0-valentina-e-il-suo-amore-per-scicli.png&size=927x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2015/1438729507-1-valentina-e-il-suo-amore-per-scicli.png&size=817x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2015/1438729276-0-valentina-e-il-suo-amore-per-scicli.png&size=927x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2015/1438729507-1-valentina-e-il-suo-amore-per-scicli.png

Milano - Lei ha lavorato con Fuksas, Massimiliano.
E’ milanese, ma si è innamorata di Scicli. E’ bella, elegante e fa un lavoro seducente. Realizza gioielli.
Valentina Bruzzi, designer, ha scelto una parola sanscrita, Saroj, “loto”, il fiore che simboleggia la purezza e la trasformazione, per descrivere le proprie creazioni.
Nonostante cresca nel fango, infatti, il loto non ne viene mai intaccato, piuttosto rimane a galla mostrando a chiunque il proprio splendore.
I gioielli Saroj sono da qualche giorno a Scicli. La Galleria d’Arte Koinè dal 1 agosto ospita la nuova collezione: I Laserati di Saroj, esprimono in pieno la grande passione che la designer ha per le nuove tecnologie e i materiali innovativi: sono realizzati in alcantara -materiale particolarmente flessibile e morbido- e vengono tagliati al laser. L’alcantara, infatti, coniuga resistenza ed estetica con una seduttività tattile unica. Ma questa è una prerogativa tipica della Bruzzi: ogni collezione Saroj, infatti, è caratterizzata da un disegno esclusivo, quasi un ricamo; i gioielli “leggeri come una piuma” una volta indossati, sembrano diventare un tutt’uno con la donna che li porta esprimendone la personalità.
I Laserati sono un richiamo alla femminilità seduttiva tipica del burlesque; il taglio al laser garantisce un design moderno e definito.
Ma chi è Valentina Bruzzi?
Valentina nasce a Milano e nel 2008 si laurea con lode in design degli interni al politecnico di Milano. Si trasferisce a Roma per proseguire la sua formazione professionale nello studio dell’architetto Massimiliano Fuksas. Nel 2011 la scoperta della Scuola Orafa Ambrosiana è un colpo di fulmine. Come Saulo di Tarso sulla via di Damasco, la Bruzzi rimane folgorata dall’antica arte del gioiello e lì riemerge prepotentemente la passione per la moda.
Il brand Saroj nasce nel 2013 e innova il mondo dei gioielli grazie all’utilizzo di tecnologie moderne, senza mai rinunciare all’eleganza.
Essenzialità con un tocco di classe, e una strizzata d’occhio al pret-a-porter.
Intrigante la rivisitazione di antichi accessori trasformati per essere utilizzati nella contemporaneità: ecco allora accessori ispirati alle gorgiere di elisabettiana memoria, polsini che richiamano la moda degli anni ’20 e orecchini che riescono a nascondere, al loro interno, vere e proprie perle preziose di rara bellezza.
La Galleria Koinè, conosciuta per la capacità di dare voce ed espressione all’arte contemporanea in tutte le sue forme, ha scelto di esporre la collezione Saroj confermandosi come luogo d’incontro e di scambio di artisti e creativi.
La collezione venduta al Museo del Gioiello di Vicenza sarà a disposizione in esclusiva presso la Galleria fino a novembre 2015.

Ha collaborato ai testi Irene Savasta

Saroj . Preview SS 2016 from Valentina Bruzzi on Vimeo.

Redazione