Attualità Chiaramonte Gulfi 11/08/2015 11:53 Notizia letta: 2121 volte

Concerto di una notte di mezza estate, il maltempo nonostante

Della banda Scarlatti
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-08-2015/1439286885-0-concerto-di-una-notte-di-mezza-estate-il-maltempo-nonostante.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-08-2015/1439286921-1-concerto-di-una-notte-di-mezza-estate-il-maltempo-nonostante.jpg&size=674x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-08-2015/1439286885-0-concerto-di-una-notte-di-mezza-estate-il-maltempo-nonostante.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-08-2015/1439286921-1-concerto-di-una-notte-di-mezza-estate-il-maltempo-nonostante.jpg

Chiaramonte Gulfi - Hanno rischiato di beccarsi la pioggia e si è pure intravista la nebbia (fenomeno abbastanza consueto a Chiaramonte, ma anche il 10 di agosto?), ma per fortuna, alla fine, il tempo li ha graziati e il “Concerto d’estate” del Corpo Bandistico A. Scarlatti si è svolto come da programma. Il Corpo Bandistico diretto dal maestro Sebastiano Gurrieri, in piazza San Salvatore, ha ufficialmente chiuso i festeggiamenti, proponendo al pubblico un repertorio originale e, in parte, inedito. A farla da padrone, la musica leggera, in particolare i medley dei più grandi cantanti sia italiani che non. Il Corpo Bandistico, inoltre, si è avvalso della collaborazione del baritono amatoriale Ariel Cutraro che ha interpretato due brani: “Tu che mi hai preso il cuor”, romanza tratta dall’opera “Il paese del sorriso” di Franz Lehar e “Un amore così grande”, celebre canzone del ’76 scritta per Mario Del Monaco da Guido Maria Ferilli su testo di Antonella Maggio. Una canzone interpretata dai più grandi artisti della musica italiana, da Claudio Villa ad Andrea Bocelli, fino all’ultima versione portata al successo dai Negramaro in occasione dei mondiali di calcio in Brasile. Come si diceva, filo conduttore dell’intero concerto sono stati gli omaggi ai grandi della musica leggera: dal “Tribute to Elvis” passando per “ZeroMania”, fino ad arrivare ad “Abba Gold” e finire con “Lucio Story”, tutti medley dei celebri artisti citati. Inoltre, il Corpo Bandistico ha eseguito anche alcune note colonne sonore: da 8 e mezzo di Nino Rota, tratta dall’omonimo film di Federico Fellini, passando per “Nuovo Cinema Paradiso” e “C’era una volta il west” di Ennio Morricone (tromba solista Livio Ferlito). Il 2015 è un anno speciale per il Corpo Bandistico in quanto ricorre il ventennale dell’associazione: per questo motivo, un commosso Ariel Cutraro ha ricordato a fine concerto i pionieri fondatori, mentre il maestro Sebastiano Gurrieri ha dedicato il concerto ad un giovane componente che non ha potuto partecipare alla serata per motivi di salute. Infine, il presentatore Gianvito Messina ha annunciato a sorpresa un appuntamento d’eccezione: il Corpo Bandistico “A. Scarlatti” sarà ospite a Castagneto Carducci, in Toscana, a partire dai primi di settembre.

Irene Savasta