Cronaca Ragusa 15/08/2015 23:27 Notizia letta: 59 volte

Tentato omicidio con accoltellamento a Ragusa

Una lite finita male
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-08-2015/1439674954-0-tentato-omicidio-con-accoltellamento-a-ragusa.jpg&size=447x500c0

Ragusa - Arrestato pluripregiudicato durante la vigilia di ferragosto per tentato omicidio a Ragusa. L’uomo, armato di taglierino, ha colpito la vittima in alcuni punti vitali. Ancora da chiarire il movente del tentato omicidio, si pensa ad una lite scoppiata per ragioni legate al vicinato. La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Squadra Volanti – ha arrestato Cutraro Morgan, nato a Vittoria nel 1986 e residente a Ragusa. Alle ore 12:00 del 14 agosto, proprio per la vigilia di Ferragosto, una segnalazione al 113 ha allertato gli agenti: “Vi prego venite sta morendo; correte lo ha ammazzato; ha perso tanto sangue sembra morto”. Queste le chiamate di soccorso fatte al 113 che, considerata la gravità, ha inviato in C.so Mazzini a Ragusa due Volanti e la pattuglia della Squadra Mobile. All’arrivo del 118, che era stato chiamato per primo, vi era solo un uomo riverso a terra davanti casa in una pozza di sangue. L’uomo teneva la sua maglietta all’altezza del collo e quando il personale sanitario ha capito subito la gravità della ferita. L’uomo, inoltre, presentava altre coltellate, al torace e alla spalla, tutte molto vaste e profonde. Seguendo le tracce di sangue, gli operatori della Squadra Volanti sono arrivati fino al primo piano di casa della vittima dove hanno trovato l’arma del delitto. Il sangue era ovunque ed in casa non c’era nessuno. L’uomo ferito è ben conosciuto alla Polizia in quanto pluripregiudicato e Sorvegliato Speciale di P.S., quindi era probabile che conoscesse il suo aggressore. La vittima inizialmente appariva reticente, chiaro segnale che il delitto doveva essere maturato tra soggetti della stessa caratura criminale. Sulla scena del crimine, inoltre, è arrivata anche la Polizia Scientifica per controllare le abitazioni vicine. Una di queste era abitata proprio da Cutraro Morgan, che si è presentato agli agenti con la maglietta ancora sporca di sangue ed una ferita alla mano. Subito dopo, Cutraro ha ammesso di aver commesso il fatto ma ha dichiarato che non voleva ammazzarlo. Immediatamente dopo la confessione, Cutraro è stato condotto in Questura per essere interrogato, così come tutte le altre persone presenti, compresi parenti ed amici sia della vittima che dell’aggressore. In primis è stato ascoltato il ferito appena uscito dalla sala operatoria dell’ospedale “Civile” di Ragusa che ha fornito una descrizione dettagliata anche se poco chiara. Anche il primario del reparto di chirurgia è stato ascoltato dagli uomini della Squadra Mobile per comprendere la gravità delle ferite riportate. Pochi centimetri più in profondità e la lama avrebbe compromesso un organo vitale, in particolar modo il fendente inferto al torace rispetto agli altri inferti al volto ed alla spalla. L’arrestato ha confessato la propria versione al personale della Squadra Volanti, ma il motivo scatenane è rimasto poco chiaro: forse tutto è nato per problemi di vicinato. È chiara la dinamica del tentato omicidio ma non il movente. I due hanno avuto una lite davanti casa della vittima cioè di fronte casa dell’arrestato; hanno iniziato ad alzare i toni e sono andati dentro casa della vittima; lì, probabilmente, è successo qualcosa. Cutraro ha colpito con diversi fendenti la vittima. All’interno della casa della vittima è stata trovata l’arma del delitto, una lama di taglierino con un manico artigianale fatto con del nastro adesivo, indice che il delitto con molta probabilità non è stato d’impeto ma premeditato. Il Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Ragusa ha disposto l’accompagnamento in carcere dell’autore del delitto. L’autore del reato sarà sottoposto ad interrogatorio di garanzia nei prossimi giorni e bisognerà far chiarezza soprattutto sul movente, elemento che per gli investigatori non è del tutto chiaro.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg